Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2019

Dodicenne s’è gettato dalla finestra dopo una nota

Immagine
A Coriano, in provincia di Rimini, un dodicenne si è buttato dal secondo piano della scuola media poco dopo aver ricevuto una nota per non aver fatto i compiti a casa.



Mio figlio ha voti bassi a scuola: ripetizioni si o no? (http://www.robertoausilio.it)Il ragazzino, che si è lanciato dalla finestra durante il cambio dell’ora, è rimasto ferito ma non è in pericolo di vita. Secondo alcune testimonianze, di recente avrebbe avuto un lutto in famiglia.



[sc name="abbanteprima"]





Moondo
https://moondo.info/dodicenne-se-gettato-dalla-finestra-dopo-una-nota/

Un caso di violenza sessuale di gruppo nei pressi di Cantù

Immagine
Al termine di un’indagine durata otto mesi, i carabinieri hanno messo in galera cinque, tra marocchini e albanesi (tutti regolari, venuti in Italia con padri e madri che in Italia lavorano), che lo scorso luglio hanno violentato quattro ragazze poco più che quattrodicenni in un bilocale che si trova nel piano alto di un condominio in uno dei paesi intorno a Cantù, provincia di Como.



La violenza è mancanza di educazione (foto by Unsplash)«Degli aguzzini, uno ha ammesso, con vaghezza, delle responsabilità. Gli altri tacciono, e se parlano negano. Le versioni delle vittime sono concordanti, e i fatti che una di loro ha denunciato, la settimana successiva all’agguato, sono stati confermati dalle altre. Poi ci sono le immagini contenute nel cellulare di uno dei ragazzi, e veicolate sui telefonini degli altri. Il branco aveva scelto una ragazza in particolare, una sedicenne, forse con l’idea agghiacciante e assurda di «punirla per mancate attenzioni», forse per scommessa, e aveva ordinato al…

Manca il traduttore dal casertano, processo fermo

Immagine
Al Tribunale collegiale di Belluno un processo per violenza sessuale è fermo da quasi tre mesi perché non si è trovato un interprete del dialetto casertano stretto.







Occorre trascrivere 26 ore di registrazioni di insulti e aggressioni accompagnati da frasi idiomatiche e parolacce, tutte indirizzate dall’imputato, A.C., 37enne casertano, contro l’ex compagna. La consulente della Procura (salernitana) ne ha trascritte una parte ma ha abbandonato il compito perché non comprende gran parte delle frasi. Ora ci proverà un appuntato dei carabiniere di Caserta appena arrivato al comando di Belluno.



[sc name="abbanteprima"]









Moondo
https://moondo.info/manca-il-traduttore-dal-casertano-processo-fermo/

Inchiesta trasporti: Atm ok, Atac un fallimento!

Immagine
Produttività



«Se si somma tutta la strada percorsa in un anno dalle vetture dell’Atac (trasporti pubblici a Roma) e dell’Atm (trasporti pubblici a Milano) si ottengono due risultati ben diversi: 144 milioni di chilometri nel caso di Roma, 177,4 milioni a Milano. Cioè a Roma 1.700 lavoratori in più producono 33 milioni di chilometri di trasporto in meno»



«A Milano i grandi capi con contratto dirigenziale sono 26, a Roma 47; i quadri 98 contro 181; gli impiegati 960 contro 1.343»



Atac bus fiammeChilometri



Andrea Giuricin, docente all’università di Milano Bicocca: «Atac spende 7,4 euro a chilometro, Atm 5, le migliori società di trasporto europee poco meno di 3»



Utili e perdite



L’Atm - azienda dei trasporti milanese - gestisce due linee del metrò di Copenhagen, da cui ricava utili per cinque milioni di euro.




«Negli ultimi nove anni Atac è costata al contribuente italiano 7 miliardi: 5,6 corrispondono ai contributi pubblici ricevuti (soprattutto sotto forma di contratto di servizio con Comune e…

Assenteismo

Immagine
Numero dei licenziati per motivi disciplinari sul totale dei dipendenti pubblici:



1 ogni 10.015 nel 2017 (lo 0,009%);



nel 2016: 1 ogni 9.438;



nel 2013: 1 ogni 16.246 (lo 0,006%).



Percentuale dei procedimenti disciplinari che si chiudono con l’allontanamento del lavoratore: 3,77% nel 2017, in calo sull’anno precedente dopo un trend in crescita dal 2,89% del 2013 al 3,79% del 2016. «Chi viene colto in fallo era in media inadempiente da 10 anni: innumerevoli mancanze non si traducono in contestazioni formali» (lo staff di Giulia Bongiorno). «Dove si registrano assenze fraudolente albergano omertà e consociativismo, vera piaga aldilà dei reati del singolo operatore» (Carlo Mochi Sismondi presidente del del gruppo Digital 360, da trent’anni cerniera fra Pubblica amministrazione e imprese) [Indice, Sta].



[sc name="abbanteprima"]





Moondo
https://moondo.info/assenteismo/

Nottate...

Immagine
NA Londra il Museo di Storia Naturale organizza le Dino Stores, nottate in cui si possono visitare le sale col sacco a pelo e mettersi infine a dormire in mezzo ai velociraptor [Aluffi, Rep].



Altre nottate...



Il dentifricio Power, arricchito con caffeina («prenditi una scarica di adrenalina mentre ti strofini i denti»), il braccialetto Steer che emette una scossa elettrica quando dal battito del cuore capisce che ti stai per addormentare.



Cuscini



Roberto
Simonetto di Carrefour, che tiene certi suoi supermercati aperti 24 ore su 24:
«Qualcuno ha scritto per burla su Facebook che avremmo offerto gelato gratis a
chi si fosse presentato di notte con il cuscino sottobraccio. Alcune coppie
sono arrivate in pigiama» [ibid].



[sc name="abbanteprima"]




Moondo
https://moondo.info/%ef%bb%bfnottate/

Investire nel mattone? Alcune considerazioni...

Immagine
E’ stato il mito delle generazioni post belliche, mito anche per i raider immobiliari post Euro, da sempre traguardo, esempio ed orgoglio della famiglia italiana (almeno sino a quando in Italia si formavano famiglie che facevano figli): signori, ecco a Voi il mattone.



Superiamo subito il fatto di cronaca (buffo per non dire ridicolo, avvenuto lo scorso Settembre tra due religiosi nigeriani), ed andiamo dritti dritti al cuore del tema, cioè andiamo ad analizzare come e quanto è cambiato il mercato immobiliare e le ragioni che lo hanno stravolto: si, stravolto. E’ questo il tema su cui vi propongo di riflettere.



Cronaca da web



Il mercato immobiliare e le ragioni che lo hanno stravolto



Nella mia vita ho ascoltato trattazioni entusiasmanti a non finire ed opinioni di docenti, economisti e tecnici sulla casa: la casa bene rifugio, ancora di salvezza, riferimento di ogni saggio padre di famiglia. Ma dirò di più, sono letteralmente cresciuto in un clima di vero e proprio trionfo edilizio. Nato …

Amazon: scioperi in Lombardia

Immagine
«Siamo persone, non robottini». Eppure il famigerato algoritmo è tassativo: una consegna ogni tre minuti, indipendentemente da traffico, bisogni fisiologici, multe e quant’altro. Racconta Mario, 21 anni, assunto a tempo indeterminato a Milano: «Se mi fermo per più di tre minuti, il pallino che mi rappresenta sul computer dell’azienda da blu diventa rosso. E parte la telefonata: che stai facendo?».




https://youtu.be/5AIaXfhArlg
Come quelli con il braccialetto elettronico, o i Pokemon. «La pipì? Al primo albero disponibile, a cercare un bagno perderei troppo tempo», rincara la dose dell’esasperazione Valerio, 41 anni, da Origgio.
Se negli ultimi due giorni avete ordinato qualcosa su Amazon in Lombardia, è probabile che non l’abbiate ricevuto. I dipendenti della filiera, tredici aziende che consegnano pacchi per conto di mister Bezos, hanno scioperato contro condizioni di lavoro che considerano intollerabili. In Lombardia, che rappresenta circa il 60% del mercato italiano di Amazon, i fatt…

Aziende agricole e biogas: perchè si può fare

Immagine
Ormai esistono impianti di mini biogas prefabbricati e dal costo molto contenuto. Un impianto da 11 kW a regime, con 8mila ore di funzionamento all'anno, può rendere all’allevatore 18-20mila euro annui. Uno da 44 kW arriva a rendere 72-80mila euro all'anno



di Marcello Ortenzi, su Teatro Naturale



Le aziende zootecniche di piccole-medie dimensioni (dalle quaranta vacche in lattazione o da mille maiali all'ingrasso) si trovano a smaltire deiezioni della stalla e degli scarti agro industriali (siero di latte, trebbia di birra, sansa, vinacce, ecc.), che rappresentano spesso un problema serio. Si utilizzano oggi anche in Italia piccoli impianti a biogas (da 11 a 44 kW) che permettono di trattare gli scarti agricoli con facilità e sostenibilità aziendale.



Produzione di biogas. Photo credit: jan_nijman, by PixabayQuesti impianti hanno costi di realizzazione ridotti, necessità burocratiche minime e funzionanti solo con le sole deiezioni della stalla e degli scarti agro industriali se…

Il debito della Juve è sostenibile?

Immagine
«Attenti al debito. Lo dice la Juventus a proposito del proprio elevato indebitamento finanziario. Il debito è inserito tra i “fattori di rischio” nel prospetto presentato dalla Juventus agli investitori per il recente collocamento di un bond di 175 milioni di euro.



Dopo aver ricordato che al 30 giugno 2018 il debito finanziario netto ammontava a 309,8 milioni di euro, il documento della Juventus dice (in inglese): “La significativa leva finanziaria può rendere difficile per la Juventus sostenere il suo debito, inclusi i bond, e gestire la sua attività sociale”. E avverte: “La Juventus non può assicurare che sarà in grado di rifinanziare o ripagare tutto il suo debito, inclusi i bond, a condizioni commerciali ragionevoli o del tutto”. Il debito finanziario netto della Juve è aumentato del 90% nello scorso esercizio. Il club presieduto da Andrea Agnelli ha già previsto che aumenti ancora nella stagione corrente. Completato il collocamento del bond (che è un debito), il 13 febbraio il d…

Ronaldo e i trapianti di capelli

Immagine
Cristiano Ronaldo ha acquistato per 25 milioni di euro il 50% delle cliniche portoghesi Insparya specializzate nel trapianto di capelli. Il primo atto firmato CR7 - con Georgina Rodriguez amministratrice della società - è l’apertura della clinica più grande nel settore a Madrid [CdS].




[sc name="abbanteprima"]





Moondo
https://moondo.info/ronaldo-e-i-trapianti-di-capelli/

Raid dei jet indiani in Pakistan, tensione mai vista dal 1971

Immagine
I cacciabombardieri indiani hanno condotto un raid su un «campo di addestramento di militanti estremisti» in territorio pachistano. Il ministero degli Esteri indiano ha annunciato di aver ucciso nell’attacco “300 terroristi” del gruppo Jaish-e-Mohammed, cioè l’Esercito di Maometto, un gruppo jihadista sunnita nato in India ma con basi anche in Pakistan.



È il primo attacco di questo genere dal 1971, quando i due Paesi hanno combattuto una guerra in seguito alla secessione del Bangladesh dal Pakistan. Nel frattempo sia India che Pakistan sono diventate due potenze nucleari.



[sc name="abbanteprima"]





Moondo
https://moondo.info/raid-dei-jet-indiani-in-pakistan-tensione-mai-vista-dal-1971/

Lavoro Implicito: estrarre valore dai comportamenti sociali

Immagine
Due dati dell’economia digitale dovrebbero interessare i politici e gli economisti ancora convinti che la “mano invisibile” sistemerà, anche stavolta, ogni cosa. Semmai fosse stato così, anche in passato, dall’avvento del capitalismo non avremmo avuto più guerre, crisi economiche, carestie, disoccupazione, consumo della terra e delle sue materie prime ad un punto di non ritorno, estinzione delle specie viventi che non siano trasformate in merci industriali.




https://www.youtube.com/watch?v=oxNE4qNmerY&t=1s
Ma stavolta il quadro ha, addirittura, una discontinuità
nuova. Dall’avvento del sistema di produzione affidato alle macchine, infatti,
si discute della distruzione di lavoro per colpa dell’immissione di tecnologie.
Nell’Ottocento nacque addirittura un movimento che distruggeva le macchine che
“toglievano il lavoro”. Eravamo, però, ai primordi del mercato capitalistico e
la possibilità di trasformare cose della vita in merci era ancora enorme. Tutto
veniva inglobato in un meccanismo che…

Ritardo...

Immagine
Yoshitaka Sakurada, ministro giapponese per le Olimpiadi, essendo arrivato in parlamento con tre minuti di ritardo, ha chiesto pubblicamente scusa all’intero Paese.



Photo credit: Free Photos, by PixabayI deputati dell’opposizione, però, non hanno digerito l’affronto e hanno boicottato per cinque ore i lavori della camera [Nicolato, Libero]



[sc name="abbanteprima"]





Moondo
https://moondo.info/ritardo/

Furto bonsai

Immagine
I giapponesi stanno seguendo il furto di sette piante bonsai con la stessa emozione che potrebbe provocare il rapimento di un bambino. I piccoli e preziosissimi alberi, uno di 400 anni, alto 83 centimetri, sono spariti la notte del 12 gennaio dal vivaio del signor Seiji Iimura a Kawaguchi, nella prefettura di Saitama, vicino a Tokyo.



Il giardiniere Iimura, 54 anni, quinta generazione di una famiglia dedita da secoli alla cura dei bonsai, ha un parco con tremila piante, ma si è accorto subito della scomparsa, perché i ladri avevano portato via le sue creature più belle: i cipressi in miniatura Shinpaku. «Chi li ha rapiti dev’essere del mestiere, ha scelto con occhio esperto», ha detto Iimura all’Asahi Shimbun.



Bonsai. Photo credit: ilyessuti, by pixabay I sette bonsai rubati valgono molto, solo quello antico di quattro secoli ha un prezzo di 100 mila euro, ma non è tanto questo che angustia il giardiniere giapponese e la moglie Fuyumi. «Li abbiamo allevati come bambini, li consideriamo …

Da Movimenti5 Stelle a Lega? Giovani e meridionali

Immagine
Secondo Libero, che cita una ricerca dello studio AnalisiPolitica di Arnaldo Ferrari Nasi, sono passati dai Cinque stelle alla Lega nell’ultimo anno soprattutto elettori giovani e meridionali.







«Tra chi ha deciso di mollare i pentastellati, gli under 35 rappresentano il 43%. Il 90% dei pentiti è laureato. E il 60% viene dal Sud e dalle Isole. Nel complesso, tra gli elettori che hanno abbandonato i grillini, oltre uno su tre (il 35%) è passato con Salvini. Al Pd arrivano solo le briciole (2%) e poco di più tocca ai partiti alla sinistra dei dem (4%). Il grosso di chi non sceglie la Lega si rifugia invece nel non voto (24%) o rimane nel limbo degli indecisi (35%)» [Alberto Busacca].



[sc name="abbanteprima"]




Moondo
https://moondo.info/da-movimenti5-stelle-a-lega-giovani-e-meridionali/

Di Maio fondatore dell'impero (ma sarà poi un impero?)

Immagine
Sembra ormai deciso: Luigi Di Maio da Pomigliano d'Arco, capo politico del Movimento 5 Stelle, vista la impossibilità di fondare i "Grilli Italiani di Combattimento", denominazione troppo simile a quella dei Fasci inventati da Mussolini un secolo fa, darà vita ad un partito politico che assorbirà il Movimento (o, come più probabile, parte di esso).



Affermano i bene informati che la lotta in proposito con Casaleggio è stata lunga e dura. Il guru milanese, preoccupato di perdere la guida dei grillini, ha insistito fino all'ultimo per mantenere l'attuale sistema organizzativo, che fa perno sulla piattaforma Rousseau, sul voto online e sulla eliminazione graduale della rappresentanza politica, principi questi che necessariamente escludono rapporti con altri soggetti politici diversi da accordi per il perseguimento di fini determinati, come avvenuto con il contratto di governo.



Di Maio, visti i risultati elettorali in Abruzzo ed in Sardegna, considerati i sondaggi conco…

Moondo con Radio Radicale

Immagine
Si è
concluso oggi l’VIII Congresso italiano del Partito Radicale che si è tenuto a
Roma presso l’Hotel Quirinale dal 22 al 24 febbraio.



Il Congresso italiano è stato convocato sull'obiettivo della vita del servizio fornito da Radio Radicale: “la vita di Radio Radicale... per la vita dello Stato di diritto democratico federalista laico, del diritto alla conoscenza, della giustizia, degli Stati Uniti d'Europa”. Le tre giornate si sono aperte con gli interventi di Massimo Bordin, del Prof. Giovanni Maria Flick e del Prof. Tullio Padovani ed hanno visto la partecipazione di molti iscritti al Partito Radicale e di molti esponenti del mondo giuridico, politico e della cultura.



Ottavo congresso partito radicaleAl congresso ha partecipato anche il Direttore di Moondo Giampaolo Sodano, che nel corso del dibattito è stato invitato a prendere la parola. Sodano ha svolto un brevissimo intervento per salutare i congressisti e dichiarare di essersi iscritto al partito radicale ma di non esser…

Un’auto cubica a Ginevra

Immagine
Tra le novità di Ginevra (dal 7 marzo) l’auto cubica della Citroën, cioè l’Ami One, due posti adattabili a tre, 2,50 metri di lunghezza per 1,50 di larghezza e altezza, coloratissima, connessa, tutta elettrica, con la velocità massima di 45 orari, un’autonomia (dichiarata) di 100 km e un tempo di ricarica della batteria agli ioni di litio (sistemata sotto il pianale) di due ore.



Citroen Ami OneSi apre col telefonino, grazie al QR code posizionato sulla portiera. E si fa fa partire sempre col telefonino, poggiandolo sul volante e innescando la carica wireless. Si può guidare senza patente, dai 16 anni in su. Prezzo ancora misterioso.



[sc name="abbanteprima"]





Moondo
https://moondo.info/unauto-cubica-a-ginevra/

“Green Book” vince l’Oscar come miglior film

Immagine
Green Book, storia dell’amicizia tra un virtuoso del piano afroamericano e un italoamericano che supera i suoi pregiudizi, ha vinto l’Oscar come miglior film. Ad Alfonso Cuarón, col suo Roma, le statuette per il miglior film straniero, la migliore regia, la migliore fotografia.



Miglior attore protagonista: Rami Malek, che ha interpretato Freddi Mercury in Bohemian Rapsody. Miglior attrice protagonista: Olivia Colman per La Favorita (per la settima volta Glenn Close è rimasta a bocca asciutta).



[sc name="abbanteprima"]





Moondo
https://moondo.info/green-book-vince-loscar-come-miglior-film/

Sardegna, testa a testa Destra-Zedda. Sotto il 20% il M5s

Immagine
Lo spoglio delle schede per le elezioni regionali sarde comincia stamattina alle 7. In base agli exit-poll, la coalizione di centro-destra, col 43-47%, avrebbe un buon vantaggio su quella di centro-sinistra che avrebbe raccolto il 27-31%. Molto serrato invece, grazie al cosiddetto “voto disgiunto”, il confronto tra i due candidati governatori: Christian Solinas (centrodestraI) naviga tra il 36,5 e il 40,5. Massimo Zedda (centrosinistra) tra il 35 e il 39%. Per il M5s, che avendo preso il 42,5% alle ultime politiche sperava di non andare sotto il 20%, si annuncia un risultato disastroso: gli exit poll lo quotano tra il 14,5 e il 18,5%.



Photo credit: Ulleo by Pixabay
[sc name="abbanteprima"]





Moondo
https://moondo.info/sardegna-testa-a-testa-destra-zedda-sotto-il-20-il-m5s/

Maestro umilia alunno nero davanti ai compagni

Immagine
Lo scorso 8 febbraio, in una scuola elementare di Monte Cervino, frazione di Foligno, il maestro Mauro Bocci ha indicato ai compagni un alunno di colore dicendo «guardate quanto è brutto». Poi ha costretto il bambino a rimanere davanti alla finestra, con le spalle alla classe. L’episodio si sarebbe poi ripetuto con modalità simili nella classe di un’altra bimba nera, la sorellina maggiore del piccolo. Il maestro, supplente di «attività alternativa all’insegnamento della religione cattolica», si è giustificato sostenendo di avere messo in atto un esperimento sociale («Spiegavo la Shoah e volevo suscitare la loro indignazione contro i razzismo», dice intervistato dal Mess). Il ministero dell’Istruzione ha chiesto una relazione sulla vicenda all’Ufficio scolastico regionale e nel frattempo ha sospeso il docente per «incompatibilità ambientale».





[sc name="abbanteprima"]





Moondo
https://moondo.info/maestro-umilia-alunno-nero-davanti-ai-compagni/

In Egitto la campagna per fare meno figli

Immagine
«Due bastano» è lo slogan della prima campagna di pianificazione delle nascite lanciato dal governo egiziano. Una strategia simile a quella del figlio unico nella Cina di Deng Xiaoping, anche se questa non sarà coercitiva. Oggi in Egitto il numero medio di figli per donna è di 2,9 e la popolazione continua a crescere a ritmi impressionati: quest’anno il Paese supererà i cento milioni di abitanti. Già oggi l’Egitto importa due terzi del cibo necessario e anche l’acqua scarseggia. Da qui la necessità di fermare la crescita e arrivare a 2,1 figli per donna, il punto di equilibrio.



«Il Cairo punta soprattutto a cambiare la mentalità nelle campagne, a informare le donne meno istruite e a mettere a disposizione di tutti i metodi contraccettivi. La cultura islamica non proibisce la pianificazione famigliare, sono soprattutto le tradizioni a spingere le famiglie povere ad avere molti figli. Per questo la transizione demografica è più lenta che in altri Paesi mediorientali, come la Turchia o l’…

Le canzoni di successo sono sempre più tristi

Immagine
Kathleen Napier e Lior Shamir, ricercatori della Lawrence Technological University di Detroit, hanno analizzato i testi delle 6.150 canzoni più ascoltate dal 1951 al 2016, stando alla classifica Hot 100 della rivista Billboard. Hanno utilizzato Tone Analyzer, un particolare software creato da Ibm che ha scansionato ogni singola frase del testo, assegnando un valore compreso tra 0 e 1 alle sensazioni evocate dalle parole, per poi calcolare il sentimento dominante nell’intero brano. Risultato: c’è una tendenza progressiva dei testi verso la rabbia e la tristezza dopo la seconda metà degli anni Cinquanta, con qualche eccezione nei Settanta. E, in assoluto, la maggior parte delle canzoni ha ottenuto un punteggio relativo alla tristezza più elevato rispetto alle altre sensazioni evocate [Rinaldi, Lettura].



[sc name="abbanteprima"]





Moondo
https://moondo.info/le-canzoni-di-successo-sono-sempre-piu-tristi/

Maestro umilia alunno nero davanti ai compagni

Immagine
Lo scorso 8 febbraio, in una scuola elementare di Monte Cervino, frazione di Foligno, il maestro Mauro Bocci ha indicato ai compagni un alunno di colore dicendo «guardate quanto è brutto». Poi ha costretto il bambino a rimanere davanti alla finestra, con le spalle alla classe. L'episodio si sarebbe poi ripetuto con modalità simili nella classe di un’altra bimba nera, la sorellina maggiore del piccolo. Il maestro, supplente di «attività alternativa all'insegnamento della religione cattolica», si è giustificato sostenendo di avere messo in atto un esperimento sociale («Spiegavo la Shoah e volevo suscitare la loro indignazione contro i razzismo», dice intervistato dal Mess). Il ministero dell’Istruzione ha chiesto una relazione sulla vicenda all'Ufficio scolastico regionale e nel frattempo ha sospeso il docente per «incompatibilità ambientale».



[sc name="abbanteprima"]





Moondo
https://moondo.info/maestro-umilia-alunno-nero-davanti-ai-compagni/

In Egitto la campagna per fare meno figli

Immagine
«Due
bastano» è lo slogan della prima campagna di pianificazione delle nascite
lanciato dal governo egiziano. Una strategia simile a quella del figlio unico
nella Cina di Deng Xiaoping, anche se questa non sarà coercitiva. Oggi in
Egitto il numero medio di figli per donna è di 2,9 e la popolazione continua a
crescere a ritmi impressionati: quest’anno il Paese supererà i cento milioni di
abitanti. Già oggi l’Egitto importa due terzi del cibo necessario e anche
l’acqua scarseggia. Da qui la necessità di fermare la crescita e arrivare a 2,1
figli per donna, il punto di equilibrio.



«Il Cairo punta
soprattutto a cambiare la mentalità nelle campagne, a informare le donne meno
istruite e a mettere a disposizione di tutti i metodi contraccettivi. La
cultura islamica non proibisce la pianificazione famigliare, sono soprattutto
le tradizioni a spingere le famiglie povere ad avere molti figli. Per questo la
transizione demografica è più lenta che in altri Paesi mediorientali, come la
Turchia o l’Iran. In Egitt…

Le canzoni di successo sono sempre più tristi

Immagine
Kathleen Napier e Lior Shamir,
ricercatori della Lawrence Technological University di Detroit, hanno
analizzato i testi delle 6.150 canzoni più ascoltate dal 1951 al 2016, stando
alla classifica Hot 100 della rivista Billboard. Hanno utilizzato Tone
Analyzer, un particolare software creato da Ibm che ha scansionato ogni singola
frase del testo, assegnando un valore compreso tra 0 e 1 alle sensazioni
evocate dalle parole, per poi calcolare il sentimento dominante nell’intero
brano. Risultato: c’è una tendenza progressiva dei testi verso la rabbia e
la tristezza dopo la seconda metà degli anni Cinquanta, con qualche eccezione
nei Settanta. E, in assoluto, la maggior parte delle canzoni ha ottenuto un
punteggio relativo alla tristezza più elevato rispetto alle altre sensazioni
evocate [Rinaldi, Lettura].



[sc name="abbanteprima"]




Moondo
https://moondo.info/le-canzoni-di-successo-sono-sempre-piu-tristi/

Maestro umilia alunno nero davanti ai compagni

Immagine
Lo
scorso 8 febbraio, in una scuola elementare di Monte Cervino, frazione di
Foligno, il maestro Mauro Bocci ha indicato ai compagni un alunno di colore
dicendo «guardate quanto è brutto». Poi ha costretto il bambino a rimanere
davanti alla finestra, con le spalle alla classe. L’episodio si sarebbe poi
ripetuto con modalità simili nella classe di un’altra bimba nera, la sorellina
maggiore del piccolo. Il maestro, supplente di «attività alternativa
all’insegnamento della religione cattolica», si è giustificato sostenendo di
avere messo in atto un esperimento sociale («Spiegavo la Shoah e volevo
suscitare la loro indignazione contro i razzismo», dice intervistato dal Mess).
Il ministero dell’Istruzione ha chiesto una relazione sulla vicenda all’Ufficio
scolastico regionale e nel frattempo ha sospeso il docente per «incompatibilità
ambientale».





[sc name="abbanteprima"]





Moondo
https://moondo.info/maestro-umilia-alunno-nero-davanti-ai-compagni/

In Egitto la campagna per fare meno figli

Immagine
«Due
bastano» è lo slogan della prima campagna di pianificazione delle nascite
lanciato dal governo egiziano. Una strategia simile a quella del figlio unico
nella Cina di Deng Xiaoping, anche se questa non sarà coercitiva. Oggi in
Egitto il numero medio di figli per donna è di 2,9 e la popolazione continua a
crescere a ritmi impressionati: quest’anno il Paese supererà i cento milioni di
abitanti. Già oggi l’Egitto importa due terzi del cibo necessario e anche
l’acqua scarseggia. Da qui la necessità di fermare la crescita e arrivare a 2,1
figli per donna, il punto di equilibrio.



«Il Cairo punta
soprattutto a cambiare la mentalità nelle campagne, a informare le donne meno
istruite e a mettere a disposizione di tutti i metodi contraccettivi. La
cultura islamica non proibisce la pianificazione famigliare, sono soprattutto
le tradizioni a spingere le famiglie povere ad avere molti figli. Per questo la
transizione demografica è più lenta che in altri Paesi mediorientali, come la
Turchia o l’Iran. In Egitt…

Le canzoni di successo sono sempre più tristi

Immagine
Kathleen Napier e Lior Shamir, ricercatori della Lawrence Technological University di Detroit, hanno analizzato i testi delle 6.150 canzoni più ascoltate dal 1951 al 2016, stando alla classifica Hot 100 della rivista Billboard. Hanno utilizzato Tone Analyzer, un particolare software creato da Ibm che ha scansionato ogni singola frase del testo, assegnando un valore compreso tra 0 e 1 alle sensazioni evocate dalle parole, per poi calcolare il sentimento dominante nell’intero brano. Risultato: c’è una tendenza progressiva dei testi verso la rabbia e la tristezza dopo la seconda metà degli anni Cinquanta, con qualche eccezione nei Settanta. E, in assoluto, la maggior parte delle canzoni ha ottenuto un punteggio relativo alla tristezza più elevato rispetto alle altre sensazioni evocate [Rinaldi, Lettura].



[sc name="abbanteprima"]





Moondo
https://moondo.info/le-canzoni-di-successo-sono-sempre-piu-tristi/