In Egitto la campagna per fare meno figli

«Due
bastano» è lo slogan della prima campagna di pianificazione delle nascite
lanciato dal governo egiziano. Una strategia simile a quella del figlio unico
nella Cina di Deng Xiaoping, anche se questa non sarà coercitiva. Oggi in
Egitto il numero medio di figli per donna è di 2,9 e la popolazione continua a
crescere a ritmi impressionati: quest’anno il Paese supererà i cento milioni di
abitanti. Già oggi l’Egitto importa due terzi del cibo necessario e anche
l’acqua scarseggia. Da qui la necessità di fermare la crescita e arrivare a 2,1
figli per donna, il punto di equilibrio.





«Il Cairo punta
soprattutto a cambiare la mentalità nelle campagne, a informare le donne meno
istruite e a mettere a disposizione di tutti i metodi contraccettivi. La
cultura islamica non proibisce la pianificazione famigliare, sono soprattutto
le tradizioni a spingere le famiglie povere ad avere molti figli. Per questo la
transizione demografica è più lenta che in altri Paesi mediorientali, come la
Turchia o l’Iran. In Egitto il numero di figli per donna è passato dai 5,6 del
1976 ai 3 del 2008 ma poi la tendenza ha rallentato» [Stabile, Sta].





[sc name="abbanteprima"]






Moondo
https://moondo.info/in-egitto-la-campagna-per-fare-meno-figli/

Commenti

Post popolari in questo blog

La casa di Magnum P.I. verrà demolita segnando la fine di un'era

Porta scorrevole esterno muro: una scelta di design

The Real Kattegat: sai dove si trova realmente questa terra?