Post

Appello a uomini e donne di buona volontà: non disertiamo le urne!

Della nostra innegabile complessa realtà storico-politica, graniticamente avvinghiata alla filosofia del male, dell’opportunismo, della violenza si possono fare diagnosi quanto mai dotte e accademiche: per esempio si può parlare di crisi di valori, di conflitti tra ragione e fede, tra politica e propaganda, tra dogmatismo e critica, soprattutto tra autorità e libertà. Si può parlare e scrivere di tutto questo e se ne parlerà e se ne è parlato sempre: non vi è dubbio che ognuno ha una sua personale analisi da proporre. La storia, quindi, non è mai cambiata ed è inutile, sembrerebbe, alcun tipo di atteggiamento ottimistico e/o propositivo. A che vale, pertanto, darsi da fare? Le rivoluzioni si esauriscono in un inutile bagno di sangue, ogni progetto politico si trasforma in propaganda, ogni forma di potere è espressione di interessi di pochi o di uno solo. Le offese alla “Verità”, realizzate con falsificazioni di fatti o storture di ragionamenti, sembrano ormai ricondurre ad un’unica cer

Risparmiare il carburante sulla Classe A: il ruolo chiave degli pneumatici

Immagine
La Classe A è un’auto che viene scelta dai consumatori per la capacità di fondere diverse qualità. Il brand è Mercedes, casa automobilistica da sempre simbolo di qualità, sicurezza e lusso. Trattandosi anche di una city car, i consumi e l’utilizzo rimangono però adatti anche a chi dà un'occhiata al portafoglio, elemento che ha reso il modello più accessibile rispetto ad altri della casa tedesca. Quando si tratta di auto di un certo livello, è soprattutto il consumo di carburante a destare preoccupazione. Quanto consuma la Classe A e, soprattutto, ci sono delle soluzioni per risparmiare sul consumo di benzina o diesel, a seconda del modello scelto? Certo che sì, è tra queste c’è anche la scelta degli pneumatici giusti. Foto di uno pneumatico classe A tratta dal sito web autoparti.it Cosa distingue gli pneumatici per la Classe A Gli pneumatici sono, molto probabilmente, l’ultimo fattore che viene ricondotto al risparmio di carburante. Sicurezza, stabilità e velocità sono le caratteri

Le origini del machismo: tra branding, advertising e molto altro

Il machismo è una delle balle più colossali della storia dell'umanità e ho uno scoop fantastico per voi. Sapete chi ha inventato il machismo? Ebbene, fu inventato dagli scribi cavernicoli ai tempi della pietra quando, tra i cavernicoli, erano gli unici che riuscivano a scrivere sui muri per tramandare le attività degli esseri umani. Siccome i cavernicoli cacciatori: giravano con la clava e la usavano per chiarire il proprio dominio sulle femmine cavernicole casalinghe si portavano appresso le donne quando uscivano di casa, tirandole per i capelli usavano tutti Denim come dopobarba perché "non dovevano chiedere mai", anche perché tanto non sapevano parlare si rasavano con Gillette ma occhio, non quella di adesso superinclusivi bensì quelli di prima col machismo a pallettoni Già, loro sì che erano veri uomini. Purtroppo, ogni tanto cadevano in debolezze anche loro. Tipo che quando le tigri dai denti a sciabola staccavano loro una gamba, cercavano di non piangere per non far

La fine della viralità e la forza delle nicchie

Il LinkedIn Top Post di oggi è di Giampaolo Colletti e ci porta ad una sere di riflessioni davvero interessanti: è davvero giunta la fine dei contenuti virali? E quanto valgono davvero le nicchie? E tu, quanto curi la tua tribu? Moondo https://moondo.info/la-fine-della-viralita-e-la-forza-delle-nicchie/?utm_source=Blogger

The slight edge

Il dolore del rimpianto è molto più grande di quello della disciplina. The slight edge , che possiamo tradurre come leggero vantaggio, ci insegna che le azioni giornaliere, mirate al raggiungimento di una meta, sono la forza più dirompente che possiate immaginare. Solitamente viviamo la nostra esistenza a cavallo tra due livelli, quello del fallimento e quello della sopravvivenza, quando cadiamo in basso ci applichiamo, cominciamo a mettere in pratica determinate azioni per risalire la china, ma una volta che vediamo la luce, ci fermiamo, ci va bene così, e per un periodo rimaniamo nel livello di sopravvivenza, per poi discendere a quello del fallimento. Ma il libro the slight edge ci insegna che esiste un ulteriore livello, quello del successo, sorprendentemente le stesse azioni che ci portano dal fallimento alla sopravvivenza, possono portarci dalla sopravvivenza al successo. Essendo queste azioni ordinarie, che se messe in pratica ogni giorno con costanza e disciplina portano a risu

Lavorare è collaborare

Immagine
" Lavorare è collaborare " è il titolo e l'argomento del nuovo libro di Sebastiano Zanolli. Partirei intanto dal significato del verbo “ collaborare ”. Come riporta il Dizionario Treccani “collaborare” viene dal lat. tardo collabōrare , comp. di con - e labōrare «lavorare» e significa 《 partecipare attivamente insieme con altri a un lavoro per lo più intellettuale, o alla realizzazione di un’impresa, di un’iniziativa, a una produzione, e sim .》 Per Sebastiano lavorare bene è collaborare e 《la collaborazione è la chiave del nostro futuro lavorativo , che è profondamente diverso da quello degli ultimi anni. E proprio per questo anche la collaborazione sarà inevitabilmente diversa da come l'abbiamo sempre conosciuta. 》 Proprio per questo motivo nasce l'idea di scrivere questo libro, 《per rifare il punto sulla collaborazione e per proporre analisi, sintesi e strumenti per una nuova relazione che possa essere utile e profittevole per tutti. 》 Questo tutti, inteso come

Il potere di adesso

Eckhart Tolle una notte nel mezzo di una depressione e di un periodo difficile comprende che noi non siamo la nostra mente, che possiamo elevarci al di sopra dei pensieri, come un aereo che attraversa un banco di nuvole scure e grevi e riesce a superarle per poi volare in un cielo limpido, azzurro e sereno. Il potere di adesso , come ci indica il titolo, tratta di vivere qui e ora, immersi nel momento presente, ma soprattutto parla del potere che possiamo ottenere seguendo questo stile di vita. Se attraversate un periodo difficile la soluzione per uscirne e concentrare tutte le energie nel presente, la mente è uno strumento e come tale va usato quando ci risulta di utilità, quando non lo è va messa da parte e dobbiamo lasciare il posto alla consapevolezza e la presenza. Il potere di adesso mi ha lasciato tre principali lezioni Voi non siete la vostra mente Accetta le situazioni che ti succedono vivete nel presente Ognuna di queste lezioni viene esplorata nel podcast e ci saranno degli