Post

India: muore il capostipite della famiglia più grande al mondo

Il 13 giugno muore il capostipite di una delle famiglie più grandi al mondo: 39 mogli, 94 figli e 33 nipoti. Ziona Chana muore in India, precisamente nello stato del Mizoram, all’età di 76 anni. L’uomo era il leader di Chana Pawl, una setta religiosa che pratica la poligamia, concessa unicamente agli uomini, nel villaggio di Baktawng Tlangnum nel nord est del paese. La famiglia è il fulcro della setta di ispirazione cristiana, che conta circa duemila iscritti, tutti residenti dei paesi limitrofi dei Chana, fondata nel 1992 dal nonno defunto. La numerosa famiglia è collocata in un edificio di quattro piani, detto “Casa della nuova generazione” composto da 100 stanze e numerosi terrazzi. Il governatore del Mizoram, Zoramthanga, ha annunciato la sua morte e ha offerto le sue condoglianze su Twitter “con il cuore addolorato”. Stati Uniti La Food and drug administration (Fda), dopo anni di ricerca, per la prima volta in 18 anni, sta utilizzando un nuovo farmaco per contrastare gli effetti d

Il senatore Salvini è un fuorilegge?

Nonostante la gravità della situazione causata dalla pandemia, in più occasioni sono state diffuse false informazioni che hanno contribuito a creare panico e incertezza. Si tratta del reato di Procurato allarme, così definito dall’art 658 del Codice penale: « Chiunque, annunziando disastri, infortuni o pericoli inesistenti, suscita allarme presso l’Autorità, o presso enti e persone che esercitano un pubblico servizio, è punito con l’arresto fino a sei mesi o con l’ammenda da euro 10 a euro 516 ». Invero, chi procura un allarme falso o sproporzionato, provoca un danno a tutti i cittadini e può pregiudicare il regolare svolgimento del lavoro delle Forze dell’ordine e di quanti sono coinvolti, creando falsi allarmismi e possibili disfunzioni. Durante la pandemia si sono avuti casi di “procurato allarme”: i carabinieri hanno denunciato per il reato di procurato allarme un medico che, abusando della sua posizione, postava messaggi su Whatsapp con i quali comunicava di falsi casi di positivi

"Era praticamente morto"

Le condizioni di Christian Eriksen sono stabili. «Era praticamente morto», dice il medico della nazionale danese. In prima pagina • In provincia di Como una donna di 89 accusa un nigeriano di 26 anni, clandestino, senza fissa dimora, di aver abusato di lei. I carabinieri lo hanno arrestato • In un parco di Ardea, vicino a Roma, un uomo di 35 anni con problemi psichici ha ucciso a colpi di pistola due fratellini di cinque e dieci anni e un anziano di 74, poi s’è barricato in casa e s’è sparato un colpo in testa • Palazzo Chigi assicura che ci saranno abbastanza vaccini di Pfizer e Moderna anche per le seconde dosi degli over 60 che hanno ricevuto AstraZeneca • La variante delta (o indiana) blocca le aperture in Gran Bretagna e spaventa anche l’Italia • I morti per Covid ieri sono stati 24, mai così pochi dall’11 ottobre 2020. Il tasso di positività è all’1%. I ricoverati in terapia intensiva sono 574 (-23), le persone vaccinate 14.061.276 (il 23,73% della popolazione) • I governi del G7

Gli Stati Uniti perdono miliardi in tasse per investimenti privati

SFOGLIANDO IL NEW YORK TIMES DI DOMENICA 13/06/2021. TUTTI I TITOLI DELLE PRIMEPAGINE DEI 10 FASCICOLI DI  CUI È COMPOSTO IL GIORNALE - 1 / 32 pagine. THE NEW YORK TIMES. Gli Stati Uniti perdono miliardi in tasse per investimenti privati. I delatori sostengono che sono espedienti illegali, ma i controlli sono "quasi inesistenti". - La tendenza verso la sinistra a New York è messa a prova dalla gara per sindaco. - Contrastare la Cina nell'aiuto all'estero, Biden suggerisce al G7. - Disastro della metropolitana fin dall'inizio. Come errori di costruzione e pressioni politiche hanno condannato la metropolitana di Città del Messico.  Con fotografia del ponte crollato il 3 maggio, ammazzando 26 persone.  - Il baseball affronta una crisi di integrità: palle truccate. - Campionessa non classificata ringrazia.  Foto di Barbora Krejcikova, vincitrice del French Open, che manda baci di ringraziamento. -  La Chiesa Battista minaccia di dividersi. - 2 / 16 pagine. SCOPRENDO L

La giustizia malata

Settimana dopo settimana, intervista dopo intervista questo sette per cinque diventa sempre di più un termometro della malattia Italia. Così mentre il presidente Draghi e il generale Figliolo si industriano a organizzare la fuoriuscita dalla pandemia e la ripresa dell’economia del Bel Paese i cosiddetti movimenti o partiti sono sempre più concentrati sugli affari loro. L’attenuante è che si sono trovati dalla sera alla mattina a navigare in un mare sconosciuto in cui un premier inamovibile tiene sicura la rotta verso l’orizzonte del nocovid e del pil che sale. Una rotta che ha molti salutari effetti collaterali come la scoperta da parte dell’opinione pubblica della inaffidabilità della magistratura, che gode ormai di un vasto discredito : “ad alcuni pubblici ministeri non gli sembra vero di scagliarsi contro gli amministratori o contro i politici – ha detto Clemente Mastella (a proposito dell’avviso di garanzia alla sindaca Stefania Bonaldi per il dito dolorante di un bambino di una s

Bonus pubblicità anche a radio-tv

Secondo quanto previsto dal decreto Sostegni-bis viene confermato il credito d'imposta previsto per il biennio 2021-2022, anche per gli investimenti pubblicitari effettuati sulle emittenti radiofoniche e televisive, allargando l'arco di azione anche a radio e tv rispetto ai soli quotidiani e periodici. Il bonus viene calcolato su tutti gli investimenti pubblicitari (e non solo nella parte incrementale rispetto all'anno precedente) ed è pari al 50 per cento dell'investimento complessivo. La comunicazione telematica di accesso alla procedura potrà essere inviata dall'1 al 30 settembre. Moondo https://moondo.info/bonus-pubblicita-anche-a-radio-tv/?utm_source=Blogger

Il cinema non è un romanzo

Immagine
Divagazioni su " La casa dei ricchi" di Carlo Emilio Gadda. Carlo Emilio Gadda Ho per le mani il libricino edito qualche mese fa da Adelphi La casa dei ricchi di Carlo Emilio Gadda, trattamento per il cinema del suo Quer pasticciaccio brutto de via Merulana . Nel 1948 le “miserrime configurazioni argentine” (così lui chiama le sue difficoltà economiche) lo spingono ad accettare la proposta della Lux Film di ricavare una sceneggiatura dal suo romanzo che la rivista Letteratura stava pubblicando a pintate(ne erano, al momento, uscite solo cinque). Nasce così il Palazzo degli ori : questo il titolo che Gadda diede al primo trattamento, che ebbe – come era nella natura e nella creatività dello scrittore – un complesso e travagliato cammino di scrittura. La società cinematografica – sia pur guidata da un raffinato intellettuale, il musicologo Guido Maggiorino Gatti – non era affatto soddisfatta dello scritto che (in varie puntate e con vari ripensamenti) arrivava ai suoi lettor