Post

Piazza Fontana, 50 anni da quel giorno

Immagine
50anni da quel giorno che cambiò tante cose nella vita di tutti non solo di Milano, trentasei anni di ricerca continua della verità ancora non rivelata totalmente. Anche oggi il capo dello stato Sergio Mattarella, presente a Palazzo Marino alla commemorazione insieme al Sindaco Sala, all’associazione delle vittime, ai parenti, con parole severe e dure, ha parlato di depistaggi, segreti. Io voglio ricordare le vittime di quel giorno e dei giorni a seguire, chi è stato imputato di colpe e sospetti e poi riabilitato, chi innocente ma reso colpevole o responsabile tanto da morire. Vittime…vittime innocenti!



I più, le 17 persone che morirono in quella banca erano, agricoltori, artigiani, commercianti, rappresentanti, imprenditori assicuratori, lavoratori di una Milano e provincia, solida e produttiva che si era ripresa dal dopoguerra cavalcando il boom economico. Quasi 100 feriti, un pezzo di storia italiana che ha ispirato film, registi e documentari, con varie interpretazioni; persino all…

E dopo Greta arriva Sanna

Immagine
È finlandese la più giovane premier al mondo.



Sanna Marin è la nuova premier finlandese scelta dal Partito Social Democratico. A 34 anni è la più giovane premier al mondo. E’ stata cresciuta da due donne, guiderà un governo in rosa.



Sanna Marin, finlandese, è la più giovane premier al mondo. Photo credit: Wikimedia.orgSu queste brevi notizie della politica finlandese la stampa e  i media hanno trovato   finalmente, ma non del tutto correttamente, terreno fertile per parlare di donne e politica. E che donne!
Perché Sanna Marin è giovane e per di più bella.
E’ stata cresciuta da due donne.
Guiderà un governo prevalentemente formato da donne.



Mentre in Italia, è risaputo che le donne che fanno politica sono tutte “racchie”,  “cozze” o “puttane”.
E’ risaputo che due madri “lesbiche”, al contrario di una coppia tradizionalmente formata da uomo-donna, non possono dare un esempio di equilibrio affettivo nel crescere una bambina.
E’ risaputo che nelle istituzioni le rappresentanti possono-devono es…

Roma allagata

Immagine
Espressioni popolari: Ce piove a Roma? Certi goccioloni! Espressioni attuali: Diluvio! Bombe d’acqua!! Allagamenti!!!



Il problema pioggia a Roma c’è sempre stato. La città era sorta sulle rive del fiume sacro anche in relazione al clima ideale e forse alla poca pioggia di quell’epoca precristiana. Poi nei secoli la situazione è peggiorata ed il fiume ha fatto clamorose piene sino a quella del 2006 e del 2012, inondando la città, spesso sommergendo finanche la tomba di Augusto e della stirpe Giulio Claudia costruita imprudentemente sulla riva sinistra.



Lo Stato unitario nel XIX secolo pensò bene di proteggere la città innalzando invalicabili argini, ma riducendo il grande fiume ed il suo vasto porto di Ripetta ad uno stretto corso d’acqua urbano. La protezione dalle esondazioni non ha però protetto dalle piogge violente che sono andate aumentando di intensità e di numero col passare dei decenni e che dovrebbero essere convogliate nel fiume dal sistema fognario urbano alimentato attravers…

Frate Cipolla (e l'arte dell'inganno)

Immagine
Frate Cipolla, nato dalla penna di Boccaccio, è un personaggio negativo senza essere biasimabile, un truffatore di mezza tacca che approfitta dell'ignoranza e della credulità del popolo per ricavarne il massimo vantaggio possibile.
"Era questo frate Cipolla di persona piccolo, di pelo rosso e lieto nel viso, il miglior brigante del mondo; ed oltre a questo, niuna scienza avendo, si ottimo parlatore e pronto era che chi conosciuto non l'avesse, non solamente un gran rettorico l'avrebbe estimato, ma avrebbe detto esser Tullio medesimo o forse Quintiliano" (dal Decamerone , VI, 10).



Era sua abitudine andare per le contrade a raccogliere le elemosine mostrando reliquie fasulle come quando promise di porre alla devozione dei fedeli le penne lasciate dall'arcangelo Gabriele durante l'annunciazione.
"Erano quando frate Cipolla queste cose diceva… due giovani astuti molto… i quali, poi, alquanto tra sé ebbero riso della reliquia… seco proposero di fargli… alcun…

The Irishman. Grande maniera, ma anche duro supplemento per l’immagine dell’Italia

Immagine
Torno - dopo un commento positivo fatto in questa rubrica al Traditore di Bellocchio[1] - a un altro ma diverso grande film sulla mafia. E inevitabilmente al connesso tema che riguarda come queste narrazioni vadano anche a collocarsi sui profili del brand Italia.



Di questo “altro” film tutti parlano bene. Dicono di non perdersi quel terzetto di attori di origine italiana che, con la guida sperimentatissima del maggiore regista italo-americano vivente, aggiornano quasi trenta anni dopo il grande successo di Goodfellas, uno dei cento migliori film della storia del cinema che fruttò un Oscar e un coro di applausi. 



Martin Scorsese, Robert De Niro, Al PacinoEccoli allora in sala: Robert De Niro,
quasi invisibile nel suo silenzio velato da un enigmatico sorriso; Al Pacino,
al contrario istrione e scoppiettante nella sua gamma umorale da soprano; Joe
Pesci (Oscar, appunto, nel 1990 per l’interpretazione del mafioso Jimmy De Vito)
capace di nascondere un potere criminale pressoché assoluto nei p…

I social non perdonano: 900 milioni $ persi per una pubblicità "sbagliata"

Immagine
Succede Oggi:



Neve sull’arco alpino e su Lombardia, Triveneto ed Emilia-Romagna. Pioggia soprattutto sulle coste tirreniche. Sole e nuvole sul resto d’Italia • Si vota nel Regno Unito • Elezioni presidenziali in Algeria • Giornata dedicata alle persone scomparse • Giornata internazionale della neutralità • Giornata internazionale per la coertura sanitaria universale • Intesa Sanpaolo installa una propria controllata in Cina • Vertice della Bce sulla politica monetaria • A mezzanotte scade l’ultimatum della la Regione Lazio al Comune di Roma sulla questione dei rifiuti • La Mazzucco al Circolo dei Lettori di Torino con la sua Plautilla • Rassegna su Man Ray a Torino • Tra le iniziative in memoria di piazza Fontana, la cerimonia commemorativa a Milano con Mattarella, il film di Pasolini al Cinemino, il docufiction con Giovanna Mezzogiorno su Rai Uno • Mantegna a Torino • Arriva in sala il film di Ficarra e Picone («Natale è il compleanno di Gesù») • Gli altri film, concerti, mostre, lib…

Civiltà Digitale, il resoconto della terza edizione del Digital Day

Immagine
Si è svolta ieri, 10 dicembre, la terza edizione del Digital Day, l'appuntamento annuale di MOONDO dedicato all'evoluzione digitale. Dopo la prima edizione del 2017 in collaborazione con la Regione Lazio, una seconda in collaborazione con l'Università di Viterbo, la terza edizione 2019 ha visto la partnership con il Gruppo Bancario Cooperativo ICCREA e la piattaforma VENTIS che ha ospitato l'evento nella sua sede di Roma.



Per questo terzo appuntamento il format scelto è stato un workshop, per stimolare il confronto diretto tra professionisti, imprenditori, imprese istituzioni ed autorità di governo. Il tema centrale del #dday 2019 è stato quello delle imprese di comunicazione e della finanza, i partecipanti hanno potuto discutere del processo di digitalizzazione degli istituti di credito e del nuovo ecosistema digitale che si sta creando, e il nuovo modo di comunicare.



Numerosi sono stati gli interventi che hanno riempito l'intera giornata con approfondimenti e spunt…