Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2022

Lo zarismo rosso ha vinto. La Cina gode

Bando alle ipocrisie. Gli Stati Uniti dichiarando la propria volontà di difendere anche l’ultimo centimetro del territorio dei propri alleati e invocando misure sanzionatorie nei confronti della Russia ha acceso il semaforo verde alla ribattezzata (dal governo di Mosca) “Armata Rossa” per invadere l’Ucraina che non è formalmente alleata degli USA. Bando alle ipocrisie. Da quando le sanzioni economiche hanno funzionato contro stati autoritari/ dittatoriali? Informarsi chiedendo pareri all’Iran, alla Corea del nord, a Cuba. Bando alle ipocrisie. L’Armata Rossa è a Kiev, la centrale di Cernobyl è occupata, i missili “rossi” hanno distrutto gli apparati di difesa, i morti ed i feriti si contano a centinaia, un “pupazzo” è pronto a sostituire il legittimo presidente ucraino , Zaleski, al quale è rimasta la momentanea possibilità di urlare la sua protesta:: "Siamo rimasti soli a difendere la nostra nazione" invitando disperatamente i suoi cittadini e i cittadini russi a continuare

Tre domande sugli sbagli con la Russia

Sull'Ucraina i conti non tornano. Gli americani sapevano che la Russia avrebbe invaso il paese confinante e avevano informato l'opinione pubblica internazionale con dettagli freschi e costanti come se fossero in una diretta televisiva. Gli americani si sono sbagliati sulla data, visto che il dittatore russo Putin aveva promesso al dittatore cinese Xi che l'invasione non sarebbe avvenuta durante le Olimpiadi invernali di Pechino. Comunque, il fatto che i russi avessero cominciato a portare gli ospedali da campo sui confini russo-ucraini significava che l'invasione era imminente e cosí é stato. Ora la prima domanda. Se gli americani sapevano dell'invasione perché non hanno subito imposto le sanzioni? Loro dicono di non averlo fatto perché speravano in una soluzione diplomatica. Quindi non erano poi del tutto sicuri dell'invasione. Seconda domanda. Perché la Russia non é stata subito paralizzata economicamente e isolata dall'Ovest? Le sanzioni imposte sono cont

Putin minaccia di usare l’atomica

Putin ordina l’allerta del sistema nucleare di deterrenza russo. Dopo quattro giorni di combattimenti, Kiev è circondata ma resiste ancora. Le truppe russe sono state respinte a Kharkiv. Oggi in Bielorussia si tengono i colloqui Ucraina-Mosca. Zelensky: «Non ci credo, ma proviamo». L’Italia chiude lo spazio aereo alla Russia e invia all’Ucraina mitragliatrici, munizioni e lanciarazzi. Salvini non approva (ma poi ci ripensa). In prima pagina • Putin ordina l’allerta del sistema nucleare di deterrenza russo • Dopo quattro giorni di combattimenti, Kiev è circondata ma resiste ancora. Le truppe russe sono state respinte a Kharkiv • Oggi in Bielorussia si tengono i colloqui Ucraina-Mosca. Zelensky: «Non ci credo, ma proviamo» • L’Italia chiude lo spazio aereo alla Russia e invia all’Ucraina mitragliatrici, munizioni e lanciarazzi. Salvini non approva (ma poi ci ripensa) • Giorgia Meloni ha parlato, unico politico italiano, alla convention dei Repubblicani americani a Orlando, in Florida • O

Putin vorrebbe rovesciare il governo Ucraino

I russi hanno preso la centrale di Chernobyl e stanno per accerchiare Kiev. Mezzi arrivati dalla Bielorussia sono a 30 chilometri dalla capitale ucraina. Putin vorrebbe rovesciare il governo per mettere alla guida dell’Ucraina un fedelissimo. Il presidente Zelensky ha fatto sapere che non scapperà. Dopo sei ore di Consiglio a Bruxelles i Ventisette dell’Ue si sono messi d’accordo sul pacchetto di sanzioni. Lo hanno fatto di concerto con Usa, Gran Bretagna, Canada, Australia, Giappone e con l’accordo di Zelenski. Nel mirino banche, oligarchi, hi-tech e anche la Bielorussia, complice di Putin. L’invasione di Putin è stata condannata da gran parte del mondo ma non dalla Cina («Comprendiamo i timori della Russia») né dall’Iran (che dà la colpa alla Nato). La Russia attacca, i listini delle borse crollano. Milano perde il 4,1%. Il petrolio balza oltre 100 dollari. In prima pagina • Dopo quattro giorni di proteste, è stato trovato un accordo tra governo e camionisti per un pacchetto di aiuti

E' guerra in Ucraina

Alle 4 del mattino Putin ha dichiarato la guerra: «In caso di interferenze straniere reagiremo». Truppe russe hanno invaso il Dombass. Bombe anche a Kiev. Secondo la Cnn ci sono già centinaia di vittime. Il Parlamento di Kiev ha approvato lo stato di emergenza In prima pagina • È scoppiata la protesta dei camionisti contro il caro gasolio. Un manifestante accoltellato in Puglia • Dal 14 marzo al 13 aprile si terrà il concorso per i docenti delle scuole medie e superiori. Attesi 400 mila candidati per 33 mila posti • La polizia di New York fa sapere che Claudio Mandia si è impiccato nella stanza del campus dove studiava • Una donna che ha avvelenato il marito con il cianuro è stata condannata a trent’anni ma andrà ai domiciliari perché mamma da pochi mesi • Secondo gli esperti dell’Oms la variante Omicron 2 non è più letale e non infetta chi si è già preso la Omicron. Eppure uno studio danese afferma che la reinfezione è possibile, ma rara • Lo stato d’emergenza terminerà il 31 marzo e

Intervista a Martina Galletta, autrice de La dimora degli Dei

Immagine
Esce il 24 febbraio 2022 per Infinito Edizioni il primo romanzo firmato dall’attrice, autrice e compositrice Martina Galletta: La Dimora degli Dei. C’è una lunga tradizione di noir al femminile nella letteratura occidentale, da Agatha Christie a Fred Vargas, da Mary Shelley a Matilde Serao. Donne autrici di capitoli unici del patrimonio romanzesco europeo e non solo, donne creatrici di personaggi alla ricerca della verità tra grovigli di delitti e crimini. Al suo debutto alla scrittura di un romanzo, Martina Galletta parte da questa tradizione, con un omaggio conclamato alle signore del giallo, per dare vita a un nuovo noir di genere, ambientato tra le due guerre, proponendo una sua lettura del ruolo femminile a ridosso della seconda guerra mondiale, dando vita a un racconto di emancipazione femminile e coraggio, con leggerezza e ironia. Misteri, delitti, furti e colpi di scena: da dove nasce la volontà di scrivere un noir? Sono sempre stata una grandissima ammiratrice di Agatha Chris

Putin: l’Ucraina va smilitarizzata

Putin minaccia direttamente l’Ucraina: «Va smilitarizzata, può avere armi tattiche nucleari». La Nato attende un attacco russo su vasta scala. Zelensky richiama alle armi i riservisti. La Germania, come risposta all’operazione militare della Russia in Ucraina, sospende l’autorizzazione per il gasdotto Nord Stream 2. L’Unione Europea ha approvato all’unanimità le sanzioni contro la Russia, che replica sprezzante: «Nulla di nuovo». A Londra il premier Johnson annuncia sanzioni a cinque banche russe. In prima pagina • Berlusconi smentisce le nozze con Marta Fascina: «Il rapporto è profondo, un matrimonio non serve» • Anche Totti e Ilary smentiscono di essere in crisi. Ma esce il nome della presunta fiamma dell’ex capitano della Roma: Noemi Bocchi • Giovedì scorso Conte, Dibba e Travaglio si sono visti a cena in una trattoria vicino a Castel Sant’Angelo. Dibba non vuole tornare con i 5 Stelle, finché saranno alleati del Pd • Il Senato ha votato a favore del conflitto di attribuzione davant

Superior stabat lupus, ovvero fusse che fusse ‘a vorta bbona

Scrivo dall’interno dell’onda emotiva suscitata nel mondo dal duro discorso di Putin di stasera 21 febbraio. Ovviamente, non so immaginare come andrà a finire la crisi ucraina, ma condivido alcune considerazioni, credo quasi ovvie. Putin si è messo da solo nella condizione di quelle decisioni che chiamo del terzo tipo, quelle che come fai sbagli. Se tornasse indietro, ci smentirebbe della sua immagine di macho con i suoi, in patria e altrove. Se andasse avanti con la guerra, non potrebbe mai finire bene - lui, malgrado tutto il suo gas, contro il resto del mondo: in particolare gli Stati Uniti, che non sono mai da sottovalutare, malgrado i problemi attuali che si sono auto-inflitti; e la Cina, che della Russia non fu mai complice sin dai tempi di Mao e Stalin ed è troppo lungimirante per esserlo adesso, e, soprattutto, ha bisogno di un mondo tranquillo per esercitare la sua futura leadership in condizioni di benessere per i suoi abitanti: Xi Jinping è più intelligente e lungimirante

Truppe russe sono entrate nel Donbass

Putin ha riconosciuto l’indipendenza delle due repubbliche secessioniste di Donetsk e Luhans’k. In un discorso alla nazione ha detto: «L’Ucraina è parte integrante della storia russa» poi ha ordinato ai suoi soldati di passare in confine «per garantire la pace». Mentre scriviamo è in corso una riunione del Consiglio di sicurezza dell’Onu. Gli americani hanno varato nuove sanzioni contro Mosca. Gli americani annunciano sanzioni. Le borse crollano. Draghi (per ora) cancella il volo a Mosca. In prima pagina • Nuova spaccatura nella maggioranza: in commissione, alla Camera, la Lega presenta un emendamento per abolire il green pass il 31 marzo contro il parere del governo. Emendamento respinto • Gira voce che Silvio Berlusconi e Marta Fascina si vogliano sposare • Totti e Ilary Blasi sono in crisi e si stanno separando dopo 17 anni di matrimonio • È venuto fuori che Credit Suisse, la banca svizzera, tra gli anni Quaranta e il 2010 ha gestito 18 mila conti riferiti ad attività criminali. Dal

Il 22 febbraio 2022 è Twos-Day

Immagine
Twos-day  l’hanno denominato i matematici americani in virtù della ripetizione del 2 a indicare il giorno 22 di questo mese; nella notazione nostrana estesa 22.02.2022 il risultato è anche palindromo, con il 2 che compare 6 volte; e quindi si dirà anche Six Two’s Day per la data 2022.02.22 nella notazione d’oltreaceano, non più palindroma come quella del 2 febbraio di due anni addietro che lo era in entrambe le notazioni 2020.02.02 e 02.02.2020 quando a New York si celebrò il Palindrome day . Quest’anno laggiù, nello stesso giorno, si celebrano anche i 290 anni dalla nascita di George Washington. Quella di martedì 22 è l’ultima data palindroma di questi prossimi anni, poiché dal 2023 al 2029 non ce ne saranno altre; bisognerà attendere la fine del decennio, con il 3 febbraio 2030 (03.02.2030); poi, per questo secolo, ce ne saranno altre venti con l’ultima nell’anno bisestile 2092, il 29.02.2092. Non solo numeri: anche le lettere offrono sorprese del genere: sono quelle date da les mots

La situazione in Ucraina è sempre più tesa

La situazione in Ucraina è sempre più tesa. In una sola notte, nell’est del Paese, la tregua è stata violata 136 volte. Secondo gli americani, Putin avrebbe già dato l’ordine di attaccare. I russi smentiscono. La propaganda ha raggiunto livelli tali che è ormai impossibile stabilire cosa sia vero e cosa no. In prima pagina • La regina Elisabetta ha il Covid (qualche sintomo, ma niente di grave). Pare sia stato il principe Carlo a contagiarla • Ci sono dieci dispersi tra i passeggeri del traghetto italiano andato a fuoco a largo di Corfù. Ieri, a bordo, è stato trovato un corpo carbonizzato. È stato salvato un camionista bielorusso • Exor, la holding della famiglia Agnelli-Elkann, ha trovato un accordo con il Fisco per la questione della sede trasferita in Olanda: per chiudere il contenzioso, pagherà quasi 1 miliardo di euro • La quota di maggioranza dell’Atalanta è stata comprata da un fondo americano • Il sindaco di Milano Beppe Sala vuole fondare un suo partito (di sinistra e ecologi

"AmericaOggi": 1988-2022

Chiude la versione cartacea di "AmericaOggi", l'unico quotidiano in lingua italiana negli Stati Uniti. L'ultima edizione (nella foto) é del 20 febbraio 2022. Ora sará solo in versione digitale. Il quotidiano era nato nel 1988 dalle ceneri de "Il Progresso", grazie ad uno sforzo economico di 23 ex impiegati e dirigenti de "Il Progresso", poi diventati soci fondatori. Il nome fu scelto per emulare un altro quotidiano, nato sei anni prima, "USAToday". Dal 1999 fino al 2016, "AmericaOggi" aveva come "panino" la versione internazionale de "la Repubblica". In un lungo articolo sul numero di domenica 20 febbraio, Domenico Delli Carpini, vice presidente del gruppo editoriale di "AmericaOggi, ricorda che all'apice del successo il quotidiano tirava 50.000 copie. Poi cita l'accordo con il "New York Times" per la distribuzione ed il passaggio da 2.500 edicole a 3.200. Allo stesso tempo il numero de

Mosca minaccia una risposta in termini tecnico-militari

A Mosca il governo russo ha consegnato all’ambasciatore americano un documento di 11 pagine in cui chiede: a) che gli Stati Uniti ritirino le truppe dall’Europa dell’Est e dai Paesi Baltici; b) che la Nato finisca di dare armi all’Ucraina; c) che Kiev rispetti gli accordi di Minsk. In mancanza di garanzie vincolanti, Mosca minaccia «una risposta in termini tecnico-militari». Per Biden l’invasione «è imminente». In prima pagina • Intanto, nel Donbass, filorussi e ucraini hanno violato ripetutamente il cessate-il-fuoco. All’Onu i russi parlano di «crimini di guerra». Anche Draghi, come Macron e Scholz, volerà a Mosca per fare da mediatore • Le borse crollano. Salgono i beni rifugio. L’oro ai massimi da giugno • Il governo è stato battuto quattro volte sul Milleproroghe. Draghi ha strigliato i partiti di maggioranza: «Non sono al governo per tirare a campare» e ha minacciato di dimettersi: «Se ci sono le condizioni bene, altrimenti si chiude qui» • Alla Camera Pd e 5 Stelle hanno salvato

Il tavolo della trattativa

Nell’epoca della ipercomunicazione di massa quello che conta sono i simboli, il più delle volte sintetizzabili in una foto. Tanto per fare un esempio recente: Ursula von der Leyen in piedi e in imbarazzo di fronte all’accomodato sultano turco (e a quel gentiluomo di Charles Michel). Da cui eminenti politologi “ricavavano” la sottomissione della civiltà occidentale alla islamizzazione dilagante, il fallimento della parità di genere e la divisione all’interno delle istituzioni europee. Della virtuale (speriamo) guerra russo-ucraina rimarrà un’unica immagine: il tavolo della trattativa diplomatica al Cremlino. Ciascuno ci può vedere quello che vuole. L’abissale distanza che un autocrate frappone tra se’ e il resto del mondo (considerando che questi erano suoi pari grado, pensate la lontananza dal suo popolo…). Oppure che l’ex agente KGB possegga preoccupanti informazioni sullo stato di salute dei suoi ospiti. Anche che il macho Putin -che ama farsi fotografare a torso nudo nella tundra in

La Corte Costituzionale ha respinto anche il referendum sulla cannabis legale

In prima pagina • Sempre la Consulta ha ammesso cinque referendum sulla giustizia, ma non quello sulla responsabilità civile dei magistrati • La Nato non crede che Mosca stia ritirando i soldati dal confine con l’Ucraina. Zelensky visita le truppe: «Non temiamo nessuno, ci difenderemo» • Al Parlamento europeo è stata stralciata la norma secondo la quale avremmo dovuto mettere un’etichetta che metta in guardia dai rischi alla salute legati all’alcol sulle bottiglie di vino • Dopo dieci anni di silenzio l’ex presidente di Mps ha parlato davanti alla commissione sul caso David Rossi: «Non riconosco David in quei biglietti d’addio» • Per il crollo del ponte Morandi di Genova, i pm hanno chiesto il processo per l’ex ad di Autostrade Castellucci e altre 58 persone. Secondo l’accusa tutti sapevano, nessuno intervenne • In Italia ieri si sono registrati 278 morti di Covid. Il tasso di positività è al 10,7%. I ricoverati in terapia intensiva sono 1.073 (-46), i vaccinati 48.849.499 (l’82,44% de

Covid, l’Inps risparmia 1,1 miliardi di euro

L’aumento di mortalità per Covid ha portato l’Inps a risparmiare 1,1 miliardi per le pensioni. In Italia ieri si sono registrati 388 morti di Covid. Il tasso di positività è stabile al 10,2%. I ricoverati in terapia intensiva sono 1.119 (-54), i vaccinati 48.822.632 (l’82,39% della popolazione). Novak Djokovic ha detto che non intende vaccinarsi ed è disposto a rinunciare a Roland Garros e Wimbledon: «Sostengo il diritto di scelta di un individuo». In Nuova Zelanda hanno cercato di disperdere i no vax che assediano il Parlamento con la Macarena. In prima pagina • Ieri sera la Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibile il referendum per legalizzare l’omicidio del consenziente. Oggi i giudici si pronunceranno sugli altri sette quesiti • Sembra che la tensione in Ucraina si stia allentando. Putin, dopo un colloquio con il tedesco Scholz, ha detto: «La Russia non vuole la guerra». Biden si è detto pronto a firmare un accordo scritto con Mosca. Intanto, però, Kiev denuncia un cyber-at

Putin: "disposto a negoziare"

Ieri, dopo giorni di tensioni crescenti, tutte le parti coinvolte nella crisi ucraina hanno abbassato i toni. Da Kiev il cancelliere tedesco Scholz ha detto: «L’ingresso dell’Ucraina nella Nato non è in agenda». In serata, Putin si è detto «disposto a negoziare». Gli americani, nel frattempo, tengono alto l’allarme. La loro ambasciata sarà spostata da Kiev a Lepoli. Secondo il Pentagono il Cremlino ha disposto le truppe «in posizione d’attacco». Oggi Di Maio sarà a Kiev e a Mosca. Per via delle tensioni, le borse crollano in tutta Europa. Lo spread è a 170 punti. Il prezzo del gas e del petrolio sale. Ieri Draghi ha ricevuto a palazzo Chigi lo sceicco Al Thani, ministro degli Esteri del Qatar. In prima pagina • Dall’inizio dell’anno, 3 mila migranti sono sbarcati sulle coste italiane. Nello stesso periodo, nel 2019, erano stati 215 • Studente di 16 anni muore in un incidente stradale durante lo stage scuola-lavoro. Alla notizia, il ministro Bianchi abbandona il convegno cui stava parte

Tensione in Ucraina a livelli altissimi

La tensione in Ucraina ha raggiunto livelli altissimi. Biden ha chiamato Putin senza ottenere risultati, poi ha sentito il presidente ucraino promettendo «una risposta aggressiva» in caso di attacco da Mosca. Kiev sconsiglia alle compagnie aeree di sorvolare il mar Nero. In prima pagina • A 73 anni è stato arrestato di nuovo Giuseppe Guttadauro, il decano dei boss. Per i giudici comandava ancora il clan mafioso di Brancaccio da Roma. In galera anche il figlio • Vicino ad Alicante, in Spagna, un 15enne ha imbracciato un fucile da caccia e ha ammazzato padre, madre e fratellino di 10 anni. Gli avevano tolto il Wi-Fi • Nella notte tra sabato e domenica c’è stato un terribile incidente a Milano. Quattro auto sono rimaste coinvolte. Otto giovani tra i 17 e i 24 anni sono finiti in ospedale • La Lega alla Camera ha presentato un emendamento per abolire il green pass a partire dal 31 marzo, quando finirà lo stato di emergenza • Buoni risultati da uno studio dell’Istituto Superiore di Sanità s