Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2022

Rieletto Mattarella. Adesso i politici vedranno i sorci verdi

Che é successo in Italia con l'elezione presidenziale? Nulla, nel senso che apparentemente é rimasto tutto come prima: Sergio Mattarella é tornato a fare il presidente della repubblica e Mario Draghi a fare il presidente del consiglio. Il nulla é cambiato, stile "Gattopardo", é comunque solo nelle apparenze poiché ora Draghi sará libero di imporre la sua volontá ad un Parlamento che non vuole tornarsene a casa senza prima aver maturato la pensione. Il "New York Times" ha scritto che i parlamentari renderanno la vita difficile a Draghi poiché saranno impegnati a prepararsi alle prossime elezioni politiche del 2023. Nulla di tutto questo. Ora Draghi, non piú incline a tollerare le incompetenze dei ministri e l'inadeguatezza dei parlamentari (ora che é sfumata la sua tentata ascesa al Colle e non serve piú ingraziarseli), sceglierá con maggior decisione la sua squadra governativa ed imporrá scadenze legislative ai parlamentari. Potrá imporre piú facilmente il p

A Kiev la situazione è tesissima

Ucraina, al Consiglio di sicurezza dell’Onu, Russia e America si lanciano accuse reciproche. A Kiev la situazione è tesissima. In prima pagina • Alla periferia nord di Napoli, tra Miano e Scampia, due mafiosi sono stati ammazzati a colpi di arma da fuoco da uomini di un clan rivale • Lo scorso anno il Pil italiano è cresciuto +6,5%, mai così tanto dal 1976. Lo dicono i dati Istat • Nel primo Consiglio dei ministri dopo il Mattarella bis il governo ha prorogato fino al 10 febbraio l’obbligo di mascherine all’aperto e la chiusura delle discoteche • Disgelo Salvini-Berlusconi, ma Meloni non ci sta: «Da Matteo scelte folli sul Quirinale» • Berlusconi ha lasciato il San Raffaele ed è tornato ad Arcore • Noemi Letizia si racconta a Report: «Io, violentata psicologicamente» • In Italia ieri si sono registrati 349 morti di Covid. Il tasso di positività è al 12,1%. I ricoverati in terapia intensiva sono 1.584 (-9), i vaccinati 47.842.835 (l’80,74% della popolazione) • Boris Johnson si scusa ma

Ci vuole un semaforo per andare oltre lo specchio di Alice

Il falò delle vacuità che ha preceduto la rielezione forzata del presidente Mattarella ha certificato senza ombra di dubbio la crisi di un sistema politico e partitico che riesce ancora a non collassare, come acutamente notato da Stefano Rolando, solo grazie alla macchina del tempo che tiene un autorevole democristiano al Quirinale, un autorevole socialista alla Consulta e un autorevole liberale a Palazzo Chigi. In questa situazione, “meglio accendere una piccola candela che maledire l’oscurità” (antico detto cinese): è questo lo spirito che ci ha guidato nel convocare il Congresso Civico Riformista con il temerario obiettivo di cercare una risposta nuova  a problemi non nuovi e compagni di viaggio disposti ad avventurarsi nel mondo ignoto che c’è  Oltre lo specchio di Alice, come ci sollecita a fare il più giovane di mente e di spirito fra noi, Piero Bassetti. Una prima, piccola luce può venire dall’accordo cosiddetto del “Semaforo”, la coalizione programmatica e di governo che sostie

Migliori carte Prepagate: mettiamone 3 a confronto

Approcciarsi al mondo delle carte prepagate può far sorgere molti dubbi come capite sempre quando si tratta di denaro. Anche se ormai queste tesserine sono diventate d’uso comune e tutti ne abbiamo almeno una nel portafoglio. Segui questa breve guida su come confrontare online le migliori carte prepagate (ad link) e ti aiuteremo a scegliere quali sono le migliori per le tue esigenze. Carta prepagata HYPE: semplicità e servizi La carta Hype propone semplicità e fantastici servizi. Si tratta di una prepagata con codice IBAN collegata a Banca Sella. Ne esistono due tipologie: Hype Start e Hype Plus. Entrambe si appoggiano al circuito Mastercard ma offrono convenzioni e servizi differenti. ConHype Start non c’è senza canone annuo, mentre la versione plus ha un canone di 12 euro. Sono entrambe contactless e possono essere usate con quasi tutte applicazioni di pagamento digitale e grazie al circuito Mastercard sono protette anche negli acquisti online. Possiamo però dire che Hype è adatta p

Centrodestra a pezzi. Giorgia Meloni ora pretende la leadership

Il centrodestra è a pezzi. Giorgia Meloni ora pretende la leadership. È resa dei conti anche nel M5S. Conte e Di Maio che si accusano pubblicamente. In prima pagina • Mattarella giurerà giovedì alle 15.30 • In Portogallo il socialista Antonio Costa, premier uscente, ha vinto le elezioni. Cresce l’estrema destra • Giuliano Ferrara sta meglio: è stato trasferito dal reparto di terapia intensiva a quello di cardiologia • In Italia ieri si sono registrati 235 morti di Covid. Il tasso di positività è al 12,7%. I ricoverati in terapia intensiva sono 1.593 (+5), i vaccinati 47.792.319 (l’80,65% della popolazione) • Una bimba di due anni è morta di Covid a Roma. Era stata trasportata nella capitale dalla Calabria in condizioni disperate • Un prete è stato ucciso in un agguato a Peshawar, in Pakistan. Un altro prete è rimasto ferito • Omid Nouripour e Ricarda Lang sono i due nuovi leader dei Verdi tedeschi • Due fratellini pakistani sono morti nell’esplosione della loro casa a Fabbrico, in prov

Venti di guerra in America

Chiariamo subito che i venti di guerra non hanno nulla a che fare con le tensioni tra Russia ed Ucraina. Come si dice da queste parti, "it's not going to happen" (non succederá), almeno non durante le Olimpiadi invernali di Pechino (il dittatore russo Vladimir Putin lo avrebbe promesso al dittatore cinese Xi Jinping). Inoltre gli ucraini in America pensano che il loro governo stia cavalcano l'onda anti-russa per ottenere piú sussidi finanziari dall'Occidente, considerando l'ingordigia della corruzione nel Paese.             No, i venti di guerra riguardano gli stessi Usa a causa di diversi sviluppi politici. Prima di tutto ci sono le varie azioni legali contro l'ex presidente Donald Trump, per via delle sue evasioni fiscali, delle sue varie bancarotte, del suo coinvolgimento con minorenni (Trump faceva parte del gruppo del finanziere Jeffrey Epstein, che é stato "suicidato" mentre era in carcere per pedofilia), per il suo sostegno al dittatore ru

I pagnottisti

Lo spettacolo offerto dal Parlamento in occasione dell’elezione del Presidente della Repubblica è senza precedenti. Non è il numero delle votazioni andate a vuoto a segnalare il basso livello della classe politica quanto le modalità e la grettezza degli orientamenti che hanno portato i parlamentari a bocciare di volta in volta le candidature. Alla base delle decisioni non si delineavano giudizi meritocratici ma un unico comune denominatore: salvare la legislatura, per consentire ai parlamentari – nella maggior parte a rischio di riconferma – di conseguire la pensione. Uno spettacolo pietoso offerto da tutti i cosiddetti partiti. Ma c’era da aspettarselo! L’accesso al Parlamento di una massa di deputati nella quasi totalità senza storia personale ha fatto segnare alla Istituzione, come sempre avviene, un processo di omogeneizzazione al livello più basso. I cinque stelle sono stati i primi protagonisti di questo fenomeno, avendo rinnegato, progressivamente e con spudorata albagia, tutti

Rivoluzionari a parole e contestatori globali non hanno pazienza. I riformisti si

Pochi mesi prima di quel fatidico festival di Sanremo, Tenco partecipò a un dibattito con alcuni giovani in un locale alternativo di Roma. I giovani lo contestarono aspramente (qualcuno gli dette anche del borghese parruccone) in nome della protesta senza senso e senza obiettivi cui si erano lasciati andare la maggior parte dei giovani “contestatori”. “Io protesto sempre contro tutti e contro tutto” gli urlò un ragazzo, mentre Tenco cercava di riportare ad un ragionamento serio, che oggi definiremmo di tipo riformista. La protesta – questo era il suo ragionamento – non si importa da altri paesi, in America i giovani protestano contro la guerra in Vietnam ma anche noi abbiamo il nostro Vietnam. Tenco è un riformista, diremmo oggi, la sua adesione al Partito Socialista (che lo portò a partecipare attivamente ai moti di Genova contro il governo Tambroni) è suggerita da una visione politica concreta, non condizionata da mode infantili e transeunti. Quel dibattito di cui ci è arrivata una r

Quirinale. Meditazione italiana - Commento ad urne aperte

Un’Italia più povera politicamente approda ad un porto sicuro, ma come i battelli dei migranti naufraghi. Comincia con qualche elemento di sicurezza e molti fattori di rischio la campagna elettorale La “ Meditazione milanese ” di Carlo Emilio Gadda fu negli anni ‘20 la pur nobile “ridotta” di un’impresa tentata ma fallita, quella di abbozzare un “ Racconto italiano ”. Era questo il titolo pensato per uno sforzo di indagine post-manzoniana sulla nostra realtà. Ai “ grandi scrittori ” italiani a volte non è riuscito di descrivere nel suo complesso la vicenda morale italiana. Ai “ grandi elettori ” italiani può capitare di non riuscire a scrivere un nuovo capitolo della vicenda politica italiana. Così potrebbe essere un po’ ridotto il senso di colpo di un sistema politico che esce sconfitto dal 13° scrutinio repubblicano convocato per eleggere il Capo dello Stato. Non sempre si può fare un passo avanti. La macchina del tempo Il rifugio della macchina del tempo che, con sollievo degli i

La Bussola di Krisis (con l’aiuto di qualche sana lettura)

Dal verbo Krino, separare, scegliere, era usato dai nostri progenitori greci per indicare l’azione di raccogliere solo ciò che serviva una volta mietuto il grano. Separare la paglia dalla parte nutriente e vitale. Scegliere è vivere, ma scegliere è anche scartare, lasciare da parte qualcosa. Per noi moderni scartare qualcosa che non serve significa rischiare di scontentare qualcuno che potrebbe esserci utile in seguito e quindi non si sceglie, si cerca di portare appresso un po’ di tutto riducendo la nostra attrezzatura vitale. È venuto il momento di scegliere. Scegliere una meta, una rotta, come ogni marinaio che voglia raggiungere un porto sicuro tiene sotto controllo la bussola che indica la direzione di approdo, l’unico luogo dove la vita può continuare. Ecco allora che separare, scegliere dei greci diventa una lezione di vita che dalla agricoltura al mare arriva fino a noi con la forza della ragione e della esperienza, ecco che scegliere scartare diventa generatore dell’etica

Uno spettacolo indecoroso. Calate il sipario sulle elezioni del Presidente!

Non voglio parlare di chi sarà il prossimo presidente e quando lo sarà devo dire che non mi appassiona più, credo che abbia ragione Piero Calamandrei e condivido: " Una delle offese che si fanno alla Costituzione è l'indifferenza alla politica". E partendo da questa perla di saggezza credo che lo spettacolo che da lunedì viene trasmesso a reti unificate sia indecoroso, indegno e soprattutto poco rispettoso di tutti noi, sì tutti noi uomini e donne che inermi, ad ogni ora, vediamo un piccolo gruppo di eletti che dichiarano o meglio delirano non tenendo conto del periodo che viviamo e che siamo costretti a subire. Sapete cosa mi fa uscire dal senno, che quelle schede bianche e quelle astensioni sono esattamente lo specchio di chi siamo diventati, una sceneggiata pessima, raccontata h24, la cronaca triste dell’incapacità e dell’indifferenza. Ci lamentiamo perché i cittadini non votano e allora che cosa pretendiamo? Una sfilata di voti fasulli, una kermesse di gossip e una se

Commemorazione del Giorno della Memoria a New York

La commemorazione del Giorno della Memoria é tornata in-persona presso il Consolato d'Italia di New York City svoltasi come al solito il 27 gennaio. Questa é stata la 17ma commemorazione presso il Consolato, visto che nel 2021 si era svolta in modo virtuale per via della Pandemia. La commemorazione, con la lettura dei nomi degli italiani periti nei campi di concentramento nazisti, era iniziata nel 2002 presso il Centro Primo Levi di New York City, poi trasferita al Consolato nel 2004. Moondo https://moondo.info/commemorazione-del-giorno-della-memoria-a-new-york/?utm_source=Blogger

Quarta fumata nera per il Quirinale. Governo Draghi a rischio.

Quarta fumata nera per il Quirinale. Il centrodestra compatto s’è astenuto, 261 le schede bianche, i voti per Mattarella sono saliti a 166. Draghi ha telefonato a Berlusconi, ricoverato al San Raffaele. Poi Antonio Tajani è stato ricevuto a palazzo Chigi. In prima pagina • Oltraggio dei no vax nel Giorno della Memoria: da Perugia a Belluno si sono viste divise di deportati e volantini sulla Shoah • Gli Stati Uniti chiedono alla Cina di usare la sua influenza sulla Russia per impedire un’invasione dell’Ucraina. Erdogan si propone come mediatore. Mosca intanto invia unità mediche al confine • Il principe Andrea vuole sfidare in tribunale la sua accusatrice. I suoi avvocati hanno chiesto un processo in piena regola a New York di fronte a una giuria • A Monaco, il cardinale Marx ha commentato il rapporto sui preti pedofili in Baviera, e ha detto: «Chi ancora si oppone a una necessaria riforma della Chiesa non ha compreso la sfida a cui stiamo andando incontro» • Moderna ha annunciato che s

Quirinale: sul tavolo, i nomi Draghi, Casini e Belloni

Alla terza votazione per il presidente della Repubblica le schede bianche sono state 412. Sergio Mattarella ha avuto 125 voti, Guido Crosetto 114, Pier Ferdinando Casini 52. Da oggi il quorum scende dai due terzi dei grandi elettori (673) alla metà più uno (505). Le trattative tra i partiti continuano. Sul tavolo, i nomi Draghi, Casini e Belloni. A un certo punto, ieri, il Foglio ha scritto che Salvini aveva incontrato Sabino Cassese, ma il capo della Lega ha smentito In prima pagina • A Mosca l’ambasciatore americano ha consegnato a Putin un documento in cui si dichiarano inammissibili le richieste russe sull’Ucraina. Washington si aspetta che la guerra scoppi entro metà febbraio. Il Papa prega per la pace • A Licata un uomo ha ucciso il fratello, la cognata e i loro due figli, poi, mentre era al telefono con i carabinieri, s’è sparato in testa. A scatenare la strage, una lite per l’eredità • Il governo ha deciso che per chi ha fatto la terza dose di vaccino il green pass avrà durata

Gli abruzzesi che vogliono diventare presidente degli Usa

Ron DeSantis, governatore repubblicano dello stato della Florida, si é attirato le ire dell'ex presidente Usa Donald Trump per non avere escluso una sua candidatura a presidente degli Usa nel 2024 (DeSantis ha accumulato un tesoretto di $67 milioni con donazioni da tutti i 50 Stati). Ora Trump  (che risiede in Florida) dice che DeSantis ha una "personalitá spenta, noiosa" e che non ha nessuna possibilitá di vincere contro di lui. Secondo lo stratega repubblicano Mac Stipanovich, DeSantis é un personaggio "meno terrorizzante di Trump", mentre gli editorialisti hanno individuato 10 repubblicani che sarebbero pronti a sfidare Trump alle prossime elezioni presidenziali. Due di questi sono di origini italiane, anzi...abruzzese. Al secondo posto della lista (dopo Trump) vi é DeSantis, mentre al settimo posto c'é Mike Pompeo, ex Segretario di Stato sotto l'amministrazione di Trump. La famiglia di DeSantis é originaria di quattro paesi in Abruzzo, sia da parte d

Avanza la candidatura della Casellati

Alla seconda votazione per il presidente della Repubblica le schede bianche sono state 527. Paolo Maddalena e Sergio Mattarella hanno preso 39 voti a testa. Il centrodestra fa tre nomi: Letizia Moratti, Carlo Nordio e Marcello Pera. Ma Pd, M5s e Leu non li considerano accettabili e chiedono un incontro per un trovare un candidato super partes. Avanza la candidatura della Casellati. In prima pagina • Pfizer e BioNTech hanno iniziato i test clinici di un vaccino buono anche contro Omicron • In Italia ieri si sono registrati 468 morti di Covid. Il tasso di positività è sceso al 13,4%. I ricoverati in terapia intensiva sono 1.694 (+9), i vaccinati 47.413.922 (il 80,01% della popolazione) • A Torino un bambino di dieci anni è morto per Covid. Era stato trasferito da Mondovì con una sospetta miocardite • In provincia di Arezzo un operaio è rimasto incastrato in un macchinario ed è morto. In Alto Adige un boscaiolo è stato travolto da un albero • A Lampedusa è arrivata una barca con sette mig

Per le di saggezza di Gennaio 2022

Una delle offese che si fanno alla Costituzione è l'indifferenza alla politica. Piero Calamandrei A nation of sheep will beget a government of wolves. (Una nazione di pecore genererà un governo di lupi) Edward Murrow Supreme excellence consists of breaking the enemy’s resistance without fighting. (La suprema eccellenza consiste nel battere la resistenza del nemico senza combattere) Sun Tzu Una delle punizioni dovute al rifiuto di partecipare alla politica è che finisci con l'essere governato da tuoi inferiori. Platone Non potrai mai attraversare l'oceano se non hai il coraggio di perdere di vista la riva. Cristoforo Colombo Maschi, ricordatevi: quando un giorno nella corsa della vita una donna vi busserà alle spalle non è perché è rimasta indietro, è che vi ha doppiati. Geppi Cucciari Non ho ancora imparato a farmi scivolare tutto addosso, ma meglio ruvida che viscida. Anna Magnani Oscar, Oscar Wilde avresti dovuto vivere un'eternità per scrivere cose così vere... "

Venti di guerra in Ucraina

I venti di guerra in Ucraina sono sempre più forti: la Nato invia navi e caccia. Biden chiama i leader dell’Ue e mette in stato d’allerta 8.500 soldati. In prima pagina • La prima votazione per eleggere il nuovo presidente della Repubblica si è chiusa con 672 schede bianche. È stata una giornata di incontri e trattative tra i leader dei partiti e il premier Draghi, ma ancora non è stata trovata alcuna intesa • Lufthansa e il gruppo Msc voglio comprare la quota di maggioranza di Ita Airways • Ratzinger cambia versione sugli abusi di Monaco: prese parte a una riunione in cui si discusse di un prete pedofilo. «Un errore non in malafede», dice il Papa emerito • In Italia ieri si sono registrati 352 morti di Covid. Il tasso di positività è al 15%. I ricoverati in terapia intensiva sono 1.685 (0), i vaccinati 47.364.059 (il 79,93% della popolazione) • L’infermiera di Piombino accusata di aver ucciso dieci pazienti, condannata all’ergastolo in primo grado, in appello è stata assolta • Nel cam

Cielo, per carità, no!

Immagine
Cielo, per carità, no! è il perfetto anagramma di Parole incrociate? costruito da Beniamino Foschini, un eminente avvocato napoletano, che volle esprimere così la reazione negativa dei cosiddetti “enigmisti classici” alla diffusione delle parole incrociate. Era l’atteggiamento degli appassionati dei veri enigmi, quelli fondati sull’uso ambiguo della lingua e che, specie in Italia, contavano su antiche radici, antichissime se deve farsi riferimento all’incontro di Edipo con la Sfinge sulla strada per Tebe. Jean Auguste Dominique Ingres, Edipo e la Sfinge e “La Settimana Enigmistica” del 23 gennaio 1932 Era accaduto che nel 1913, per il numero natalizio del 21 dicembre di Fun , supplemento domenicale del “New York World”, Arthur Wynne, giornalista inglese di Liverpool trapiantato negli States, diede vita al Word-cross , nome che egli stesso trasformò poi definitivamente in Cross-word . Erano nate le “parole incrociate”. Anche se qualcuno riferisce che già nel settembre del 1890, l’itali