Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2020

Plastiche verdi, biodegradabili e intelligenti

Immagine
Biopellicole “intelligenti” che cambiano colore in caso di deterioramento del cibo o che ne prolungano la scadenza; materiali compositi 100% biodegradabili e compostabili. Sono le nuove “plastiche verdi” sviluppate dai ricercatori del Centro Ricerche ENEA di Brindisi per possibili applicazioni nel packaging alimentare, nell’arredamento e nei rivestimenti interni dei mezzi di trasporto.



Le bioplastiche sono ricavate dalla trasformazione degli zuccheri contenuti nel mais e nelle barbabietole, mentre i biocompositi sono stati ottenuti aggiungendo alla bioplastica additivi provenienti dagli scarti di lavorazione dei settori agroalimentari tipici del territorio.



“Siamo impegnati da anni nella sfida per la sostenibilità, in linea con i principi della valorizzazione delle risorse locali e dell’economia circolare”, sottolinea Claudia Massaro, ricercatrice del Centro ENEA di Brindisi. “Ci siamo dedicati in particolare allo sviluppo di soluzioni per ridurre l’impatto ambientale dei contenitori a …

A milano pizza gratis agli infermieri che lavorano per l'emergenza Coronavirus

Immagine
L'iniziativa è nata a Milano dall'idea di un giovane pizzaiolo, Nanni Arbellini, che ha pensato di aiutare (a modo suo) chi, ogni giorno, lavora senza sosta negli ospedali per contrastare l'emergenza Coronavirus. Arbellini ha postato su Facebook un messaggio in cui spiega di aver letto di "tanti infermieri che non stanno neanche mangiando", da qui l'idea di aiutarli inviando loro delle pizze, la sua specialità.



A milano pizza gratis agli infermieri che lavorano per l'emergenza Coronavirus Compostaggio
L’americana Recompose (Seattle) si fa consegnare i cadaveri, li chiude in un contenitore con trucioli di legno, erba e paglia, il contenitore ruota lentamente per un mese in modo che i microbi scompongano la salma per bene, alla fine Recompose riconsegna ai parenti il corpo in forma di compostaggio con cui fertilizzare il giardino. Pratica messa a punto dallo scienziato del suolo Lynne Carpenter Boggs. Risultati ottimi. Lo Stato di Washington l’ha resa legale …

Perle di saggezza: Febbraio 2020

Immagine
Un mese che davvero tra ansie e paure, allarmismi e dolore, ci ha messo a dura prova. Ma il mio ottimismo per fortuna mi aiuta come la fiducia nella scienza, vorrei così trasmetterlo anche a chi non si nutre di positività, cedendo a mille brutti pensieri.



Buona vita sempre!



"L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare." (Giorgio Armani) "Nulla impedirà al sole di sorgere ancora, nemmeno la notte più buia. Perché oltre la nera cortina della notte c'è un'alba che ci aspetta.” (Khalil Gibran)Khalil Gibran“La speranza ha due bellissimi figli: lo sdegno ed il coraggio. Lo sdegno per la realtà delle cose; il coraggio per cambiarle.” (Sant'Agostino)“A volte i pensieri sono come delle infezioni, e alcuni diventano vere e proprie epidemie". (Wallace Stevens)“Non è il rispetto, ma la paura, a muovere l'uomo; è così che si fondano gli imperi e cominciano le rivoluzioni". (Michael Dobbs)“Le leggi funzionano con chi le teme, non con chi le viola&quo…

Il circolo vizioso dell’incompetenza

Immagine
"C'è una
teoria che afferma che, se qualcuno scopre esattamente qual è lo scopo
dell'universo e perché è qui, esso scomparirà istantaneamente e sarà sostituito
da qualcosa di ancora più bizzarro ed inesplicabile. C'è un'altra teoria che
dimostra che ciò è già avvenuto." (Douglas Adams, autore di fantascienza)




Il modello del “circolo vizioso dell’incompetenza” spiega, a
mio avviso, molto di ciò che è avvenuto in Italia (ma non solo in Italia) negli
ultimi trenta anni.



Fase uno.  Quando le società di mercato smettono di crescere ad un ritmo che consente sia di premiare le capacità individuali che di redistribuire il reddito la politica democratica è costretta a fare delle scelte che inevitabilmente scontentano una quota crescente dell’elettorato.



Fase due. Questo scontento viene indirizzato dagli oligopoli mediatici verso l’attribuzione della responsabilità della mancata soddisfazione delle proprie aspettative alle tradizionali rappresentanze democratiche e a rivolger…

Vent’anni di matrimonio e una lunga carriera: la ricetta dei Jalisse

Immagine
I Jalisse hanno sfidato ogni legge non scritta del mondo dello spettacolo con un amore che ha resistito, anzi è stato la vera forza del loro sodalizio artistico. Alessandra Drusian, trevigiana, dalle doti vocali e interpretative non comuni, incontra Fabio Ricci, giovane cantautore romano, in un’estate calda del 1990. Tra i due scocca subito qualcosa, entrambi sono d’accordo nel dire, che è stato dapprima un interesse professionale, ma sta di fatto che al secondo incontro è un’attrazione fatale che non lascia scampo. Incontrarli è stata una bella esperienza, per la naturalezza con la quale parlano di sé senza filtri ne pose.



Jalisse crediti fotografici Luca Salamon Intervista esclusiva ai Jalisse



Nell’ultima
puntata di “Che tempo che fa” di Fabio Fazio, Nino Frassica ha introdotto la
lettura di Novella Bella con una parodia dei Jalisse in “Fiumi di parole”. Qual è stata la vostra reazione?




Ci ha sorpreso – risponde
Fabio
- e ci ha fatto ridere ovviamente! Anche perché non è da tutti essere
ogg…

I Liberali italiani a congresso

Immagine
In mie precedenti note su questo giornale on line, ho sostenuto (e lo ribadisco ancora adesso) che, a partire del 1989 (data del crollo dell’Impero Sovietico) la politica delle forze della Sinistra in Occidente è stata a sostegno del liberismo assoluto dei magnati finanziari, tenaci e pervicaci assertori del laissez faire ed ha comportato un tentativo di totale asfissia delle iniziative economiche volte a perseverare obiettivi di mantenimento in vita del capitalismo industriale.



Ho anche scritto più volte che il conato deve considerarsi in fase di stallo negli Stati Uniti, dopo l’elezione a Presidente della Repubblica Nord-Americana di Donald Trump e a seguito della Brexit in Gran Bretagna (soprattutto, a partire dall’elezione a Premier di Boris Johnson). Il tentativo, invece, è in pieno e pernicioso svolgimento nell’Unione Europea dove le misure di pareggio di bilancio, di austerity, di blocco degli investimenti produttivi, industriali e infrastrutturali, imposte agli Stati-membri (su…

Coronavirus in Italia: ultimi aggiornamenti

Immagine
Succede Oggi



Pioggia sul Sud. Sole e qualche nuvola sul resto d’Italia • Il Consiglio dei ministri affronta il problema delle ricadute economiche del coronavirus • Asia Bibi da Macron • Giovanni Floris presenta il suo romanzo a Soverato (Catanzaro) • A Trento Il giro del mondo in sei milioni di anni di Guido Barbujani e Andrea Brunelli • A Teramo Un tram che si chiama desiderio • Il Vangelo di oggi: Gesù e il digiuno.



Coronavirus in Italia: ultimi aggiornamenti



I casi di coronavirus sono 650, le persone guarite 45, i morti 17. Gli ultimi tre decessi, ultraottantenni in condizioni di salute già precarie, in Lombardia. Questi numeri – ha spiegato il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli – sono stati raccolti dalla Protezione Civile in base alle comunicazioni delle Regioni e del ministero della Sanità. C’è poi un altro numero, fornito invece dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss): Borrelli ha detto che, secondo questo calcolo, i contagi confermati dall’Iss ad oggi sono 282. Su ques…

Milano non fa rumore

Immagine
Risveglio silente, accennato, per non darlo a vedere senza schiamazzi degli alunni e gli studenti per strada, senza ressa e code sui mezzi, la stazione centrale, il cuore della city, ha pochi passeggeri, perfino i vagabondi o i poveri la lasciano sola.



Lunedì di solito inizia la settimana e poi c’era la moda, la fashion week, ma anche Re Giorgio ha sfilato a porte chiuse e con la metà dei compratori. Milano, senza i suoi aperitivi, l’ordinanza impone la chiusura dei bar alle 18 e un’amica mi dice ironicamente e con cadenza milanese: “Ma perché il virus c’ha un orario?” Commercianti preoccupati, ristoranti deserti. Aerei vuoti, treni in ritardo. Teatri che rimandano gli spettacoli scusando il disagio. Nella notte un silenzio surreale, i semafori che lampeggiano staccati, tanto quasi nessuno è in strada, qualche giovane azzarda nella piazza un ritrovo con altri amici, in compenso tante luci di finestre accese nei palazzi.



Mi chiedo, anche io ancora sveglia, cosa passerà nella testa di t…

Governo di salute pubblica?

Immagine
Succede Oggi



Pioggia sul Centro-nord e sulla Sardegna, e neve sull’arco alpino. Sole e qualche nuvola sul Centro-sud e sulla Sicilia • Giornata internazionale dell’orso polare • Macron a Napoli, vertice con Conte • L’ambasciatore Massari riferisce su Regeni davanti alla Commissione parlamentare d’inchiesta • In libreria il Verdi a Parigi di Paolo Isotta • Il libro di Roberto Napoletano sul Nord che vive alle spalle del Sud • Festival di San Romolo a Civitavecchia • Gent-Roma e Inter-Ludogorets per Europa League • Il Vangelo di oggi: «Chi vuole salvare la propria vita la perderà, ma chi perderà la propria vita per causa mia la salverà».



Lo chiamano governo di salute pubblica, si legge inciucio



Ieri in Parlamento non si parlava d’altro che della possibilità di far nascere un governo con tutti dentro, che sarebbe chiamato “di salute pubblica”. Specie se tra quindici giorni l’epidemia non fosse ancora stata fermata. Salvini, disponibile purché gli si dia una data certa per le elezioni (e pur…

Mangiare da professionisti ovvero il foodismo

Immagine
Steven Poole giornalista inglese della prestigiosa testata The Guardian, ha scritto un articolo molto interessante, portato a conoscenza dei lettori italiani da un settimanale altrettanto prestigioso Internazionale con il titolo la dittatura delle polpette, sul tema della nuova religione laica del mangiare bene. L’articolo fa conoscere tutti gli aspetti meno conosciuti della gastronomia globalizzata e la ricchezza del linguaggio adottato nel mondo per parlare di cibo e di cucina.



Il foodismo



I foodies (food in inglese sta per cibo) sono le persone interessate al cibo e foodista gli adepti del foodismo ovvero un modo di “vedere il mondo attraverso le lenti unte di grasso del mangiatore militante”. Davide Paolini editorialista del Il Sole 24ore ha coniato e introdotto in Italia il termine gastronauta con il quale titola una rubrica sulla carta stampata e radiofonica sul canale dello stesso editore. È una definizione in verità molto efficace per indicare i cercatori “raffinati” del buon c…

Olio extra vergine di oliva e pizza, questo matrimonio s'ha da fare

Immagine
Spesso ho la fortuna di parlare di extravergine a pizzaioli provenienti da tutta Europa. Sono fortunato perché i pizzaioli che incontro comprendono perfettamente che il lievito è importante come lo sono il pomodoro e l’extravergine in quanto una “buona” pizza può essere fatta solo se tutti gli ingredienti sono “buoni”.



Facendo un passo in avanti, spesso ragioniamo insieme sul come dare maggior valore all’extravergine e come trarne al tempo stesso maggior remunerazione: in fin dei conti – non va dimenticato – si lavora per passione e piacere, ma anche per un adeguato guadagno. Vediamo insieme alcuni esempi (di fantasia ovviamente) che potrebbero essere d’aiuto nella valorizzazione del prodotto finale e soprattutto dell’olio.



Dalla pizza tradizionale agli abbinamenti più originali. E tu che gusto preferisci? (pixabay.com by petrovhey)Iniziamo dal menu. “Margherita: mozzarella, pomodoro, basilico, olio”. Fermo restando l’obbligo di indicare gli ingredienti, sappiamo più o meno tutti cos’è …

Quale futuro per l'Europa?

Immagine
Gli scontri politici delle ultime settimane, anche tra le stesse forze che compongono la maggioranza di governo, e ora la vicenda sanitaria del Coranavirus, hanno distolto l'attenzione da quella che è una delle questioni più importanti che sta davanti all'Italia, vale a dire il rapporto interagente con l'Unione Europea.



Le elezioni dello scorso anno per il rinnovo del parlamento europeo, avendo ridotto (ma non eliminato del tutto) le spinte sovraniste, sono state una boccata d'ossigeno per la costruzione comune, ma d'ora in avanti occorrerà riprendere il cammino nel tentativo di completare un progetto politico che aspetta di essere definito, nel senso di decidere se l'Unione dovrà assumere la forma di un'unione sovranazionale (al cui interno operano stati federali), oppure restare un'area di cooperazione economica con una più ristretta area monetaria.



Il quadro internazionale dovrebbe suggerire la scelta della prima opzione per consentire all'Europa d…

Italiani? Voi non potete entrare. Quando ad essere indesiderati siamo noi

Immagine
Succede Oggi



Sole sulle coste liguri e tirreniche centro-settentrionali e sulla Sicilia. Piogge sparse sul resto d’Italia, e neve sulle Alpi e sugli Appennini centrali • Il processo Cerciello Rega • I funerali di Nando Ceccarini • Al Circolo dei Lettori di Torino il romanzo sull’obesità di Costanza Rizzacasa d’Orsogna • il convegno sull’intelligenza artificiale in Vaticano • Lione-Juventus di Champions • Il Vangelo di oggi: «Mentre tu fai l’elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra».



No agli Italiani: quando ad essere indesiderati siamo noi



Il Kuwait ha sospeso tutti i voli da e per l’Italia, la Corea del Sud e la Thailandia. L’Iraq e la Giordania hanno vietato l’accesso agli italiani e ai viaggiatori in arrivo dal nostro paese. L’Arabia Saudita ha sconsigliato i viaggi in Italia. Le autorità delle Seychelles hanno vietato a tutte le compagnie aeree con voli diretti nell’arcipelago di imbarcare passeggeri che siano stati in Italia, Cina, Sud Corea e Iran negli ultimi…

Coronavirus: se a decidere è il potere e non la scienza

Immagine
Avviso per i gentili lettori: le parti dell’articolo in corsivo non sono mie, sono citazioni di Pier Paolo Pasolini: Corriere della Sera del 18 ottobre 1975, due settimane prima del suo assassinio. Mi sono permesso di aggiungere alcune precisazioni tra parentesi.



Di regola sono una persona ottimista, vedo le cose
in modo da operare e lavorare per superare i problemi che mi si pongono
davanti. Devo però, in questi giorni, imparare a misurare la parole. Per
esempio usare l’aggettivo “ottimista” va bene, ma se usassi la locuzione “sono
positivo” oggi sarei considerato un appestato, sarei additato come
“settentrionale”: versione offensiva di “terrone ai tempi del coronavirus”, e
immediatamente trasferito sotto scorta allo Spallanzani. Credetemi non avrei
nessuna paura ad essere ricoverato per controlli in una delle nostre strutture
sanitarie, la vera paura sarebbe quella di essere portato d’ufficio in uno dei
talk show colpiti dal virus che ha scatenato in Italia la solita offensiva
ondata di stupid…

I miei giorni fragili

Immagine
Ultimo giorno di carnevale.



Abito al centro che più centro non si può e la musica arriva fin qui.
Esco solo un attimo per deviare i miei pensieri e mi piace vedere i vostri volti felici e spensierati almeno per un giorno, penso a quanti di voi nel cuore avranno macigni, dolori, mancanze… ma oggi no… è una scelta coraggiosa, è mettere da parte per poche ore quelle preoccupazioni che ci accompagnano quotidianamente, lasciarle lì, sull'uscio di casa e vedere solo il lato bello della vita, è volersi bene, è sopravvivenza.
Di scelte coraggiose me ne intendo, ma so anche che ci si può sentire soli in mezzo a migliaia di persone… Mi capita sempre più spesso di trovarmi in difficoltà tra tanta gente, di non riconoscermi nella gioia degli altri, un senso di inadeguatezza, mi sembra sempre più evidente che io mi trovi nel posto sbagliato.
Nei miei momenti di fragilità, perché ne ho anch'io, avoja se ne ho, non riesco neanche a stare con me, figuratevi con tutti voi… cioè se io potessi usci…

La Dieta Mediterranea è perfetta per persone sovrappeso o obese

Immagine
La ricerca, appena pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica Gut, evidenzia come esista un rapporto diretto tra l'alimentazione, il microbioma intestinale e la salute dell'uomo.



I partner del progetto europeo DINAMIC - Diet-induced Arrangement of the gut Microbiome for Improvement of Cardiometabolic health - hanno condotto uno studio di intervento nutrizionale randomizzato controllato di 8 settimane in soggetti sovrappeso e obesi con uno stile di vita sedentario. I risultati mostrano chiaramente che un cambiamento nel comportamento alimentare, senza alcuna concomitante modifica dell'apporto energetico individuale dell'assunzione di macronutrienti e dell'attività fisica, può ridurre i livelli ematici di colesterolo, già dopo 4 settimane, in una popolazione a elevato rischio cardio-metabolico per uno scorretto stile di vita. Inoltre, una maggiore aderenza alla dieta mediterranea induce cambiamenti del microbioma intestinale e della sua funzionalità, importanti …