Anteprima, la spremuta di giornali del 30/09/2019

anteprima la spremuta di giornali




Clamoroso
Nel loro editoriale di ieri sul Corriere della Sera, Alesina e Giavazzi propongono di pagare al Sud stipendi più bassi, essendo molto più basso che al Nord il costo della vita.

In prima pagina
• Deficit, taglio al cuneo fiscale, e il conto del Papeete da pagare. La manovra secondo Gualtieri.
• Austria,  il popolare Kurz trionfa con il 32,7 per cento dei voti. Bene i Verdi che tornano in Parlamento. Malissimo l’ultra destra del Fpö che crolla di 10 punti
• L’Afghanistan è andato al voto. Cinque morti. Ci vorrà tempo per sapere come è andata.  Favoriti il presidente uscente Ashraf Ghani e il capo del governo Abdullah Abdullah.
• Sondaggi, in Umbria il centrodestra è avanti di quattro punti sui giallorossi. Fra i partiti la Lega ha la meglio su tutti, il Pd batte il M5s 3 a 1.
• Umani su Marte fra 18 mesi. Le predizioni di Elon Musk che sabato ha presenta Starship, la nave spaziale che porterà i privati in orbita. 
• Chiude la moglie in balcone e si barrica in casa con il figlio di 6 anni minacciando il suicidio
• Una diciasettenne è stata palpeggiata e minacciata con una mannaia mentre era su un tram di Milano alle 7 del mattino. L’aggressore, un italiano, le avrebbe detto: «Sei violentabile».
• Giallo per la morte dei due fratelli belgi in vacanza a Firenze. A trovati senza vita nella loro stanza d’albergo il padre che voleva svegliarli. Indagato un farmacista
• A Lampedusa, centottanta migranti sbarcati in meno di dodici ore. Ancora nessuna notizia del barcone che s’è rovesciato a Misurata
• Scuola, a tre settimane dall’inizio 33 mila cattedre sono ancora scoperte.
• Si chiama Romano Carletti e verrà proclamato nonno dell’anno perché tutti i giorni percorre 60 chilometri per accompagnare un bimbo cieco a scuola.
• Nuovi scontri a Hong Kong. Decine di arresti
• Contro ogni pronostico Alberto Angela con il suo Ulisse in cui ha parlato di Leonardo ha battuto Amici di Maria De Filippi
• I trionfi di Inter, Lazio, Atalanta. Il Brescia perde ma Balotelli torna al gol
• F1, doppietta Mercedes, Leclerc terzo, Vettel fuori
A Doha Eleonora Giorgi conquista il bronzo nella 50 chilometri di marcia
Ciclismo, Trentin battuto in volata da Pedersen.
• Rugby, la storica impresa del Giappone che ha battuto l’Irlanda.





Dazi

I dazi di Trump potrebbero costare all’Europa fino a 7 miliardi di dollari [C.
Vol., CdS] o forse addirittura 8 miliardi. «Tra oggi e domani, infatti,
l’organizzazione mondiale del commercio dovrebbe pubblicare l’entità delle
compensazioni che gli Usa potranno chiedere all’Ue per gli aiuti concessi per
la fabbricazione degli Airbus. Un sostegno giudicato illegale dalla stessa
organizzazione. Washington, legittimamente, potrebbe imporre presto tariffe sui
prodotti europei per circa 8 miliardi di euro. Nel mirino aerei, parti di aerei
prodotte in Europa, ma anche l’agroalimentare: burro e margarina, whiskey,
insaccati di maiale e vitello, caffè e frutta fresca. E a farne le spese
potrebbe essere soprattutto il cibo italiano. Gli americani importano 4,5
miliardi di cibo italiano, il 10% di tutto il nostro export» [Tropeano, Sta].
Il ministro dell’Agricoltura, Teresa
Bellanova, ha scritto una lettera-appello al premier Conte e al ministro degli
Esteri Di Maio perché «rafforzino il dialogo con l’amministrazione americana».
«Gli Stati Uniti rappresentano il mercato di sbocco più importante per i nostri
vini e per le produzioni di qualità. Faccio un esempio: per il Pecorino romano
gli Usa sono il principale mercato estero. Se si chiudesse quello spazio
saremmo davanti ad un rischio enorme con ricadute pesantissime e in situazioni
di questa natura la rabbia potrebbe essere incontrollabile. Stesse
preoccupazioni riguardano pasta, Parmigiano Reggiano e Grana Padano. Un altro
prodotto che potrebbe essere bersaglio dei dazi è l’olio vergine d’oliva»





«Il falso made in Italy costa al sistema paese 100 miliardi l’anno» [Teresa Bellanova]. «Negli Stati Uniti c’è il Parmesan, in Argentina c’è il Reggianito, in Brasile il Parmesao e il Grana Pampeana. In termini quantitativi si producono negli Usa 204 milioni di chili di Parmesan, al secondo posto dopo la mozzarella con 1 miliardo e 89 milioni di chili, e davanti a provolone con 180 milioni di chili, ricotta con 108 milioni di chili e Romano con 26 milioni di chili. Il risultato è che sul mercato a stelle e strisce appena l’1% in quantità dei formaggi di tipo italiano consumati, ha in realtà un legame con la realtà produttiva tricolore, mentre il resto è realizzato sul suolo americano» [Mess].

Affari
Piazza Affari è la regina delle Borse. Dal primo gennaio al 27 settembre il Ftse Mib ha guadagnato il 20,16%. Si tratta del migliore andamento tra le principali Borse dei Paesi industrializzati. Usa compresi [Carlini, Sole].





[sc name="abbanteprima"]

Moondo
https://moondo.info/anteprima-la-spremuta-di-giornali-del-30-09-2019/

Commenti

Post popolari in questo blog

La casa di Magnum P.I. verrà demolita segnando la fine di un'era

Porta scorrevole esterno muro: una scelta di design

The Real Kattegat: sai dove si trova realmente questa terra?