Io non mi abituerò mai!!!

Che poi detto tra noi, la cosa che ci eccita di più è vedere che l'ultimo accesso su Whatsapp è stato con noi.





Ma nooo!!!! Dai scherzavo!!!!!





Ma scherzare cosa???? Purtroppo ci siamo dentro fino al collo, ci siamo incasinati la vita con tutte ste menate del visualizzato, di essere on line ad orari improbabili, quel like che non arriva, quel cuoricino che ci fa tremare il cuore… quello vero però.





Porca miseria non dovremmo permettere a nessuno di influenzare il nostro stato d'animo, figuriamoci ad un social.





Ma la realtà è diversa, ci piace scrivere, pubblicare foto, link, canzoni… E lo facciamo quando ci sentiamo più soli, quando sentiamo il bisogno di farci ascoltare, lanciare messaggi, insomma abbiamo trovato il modo di arrivare a migliaia di persone a costo zero e con un impegno ai minimi termini. Intendiamoci, a me piace, si insomma sono molto social ma vuoi mettere il corteggiamento e gli approcci di una volta!





Cavolo, le passeggiate con le amiche, passavo davanti al ragazzo che mi piaceva una, due, infinite volte solo per sentire il cuore arrivare in gola, perché ero lì, ad un metro da lui, sentivo il calore salire dalla schiena fino alla testa, quella sensazione bellissima che penso potesse chiamarsi Vita!!!





Che poi una volta lì davanti neanche lo guardavo per paura che si accorgesse dei miei sentimenti e allora fissavo un punto non ben definito davanti a me e stringendo il braccio della mia povera amica le dicevo:" Tu guarda!!! Ma senza farti accorgere!! Vedi se mi sta guardando… ma non ti girare sei scema!!!"

E Lei:"Ma come faccio a guardare, non girarmi, ma allo stesso tempo vedere… minchia Maria grazia calmati!!!"

"Vabbè Vabbè ma dimmi, mi ha guardata?"

"Si si ti guardava"

"Davvero???? E come? Cioè come mi guardava, interessato o cosi"





E niente, già da lì la donna rompicoglioni che era in me iniziava ad uscire fuori e la mia povera amica doveva fare una descrizione minuziosa su ogni particolare, che poi, parliamoci chiaro come vuoi che ti guardi un ragazzo di 18 20 anni??? Eh su!!! Beh in realtà come quello di 30, 40, 50…





Vabbè, comunque l'attimo in cui ti fermava o mandava un suo amico in avan scoperta era come, si non saprei dirvi, come… non so per voi ragazzi potrebbe essere paragonabile a segnare il gol partita alla finale del torneo dove non avevi giocato neanche una partita!!!





Per noi ragazze essersi accaparrarte l'ultimo paio di Jimmy Choo in saldi!!! Insomma tutti quei km fatti per passare lì davanti avevano avuto un senso.





E poi le prime uscite, seduti su quelle panchine di marmo, quegli sguardi liquidi e il tentativo di prendersi per mano, cavolo la felicità vera!!!





Ed è per questo che non m'abituerò ad un uomo che troverà più interessante il suo telefono alla mia compagnia, non m'abituerò mai alla poca importanza che danno alle parole, quelle scritte e quelle dette, non m'abituerò mai alla mancanza di attenzioni, soprattutto attenzioni a non ferire. Io non m'abituerò all'assenza di sguardi e ad una mano che invece che cercare la mia sfiora uno schermo freddo e vuoto.





Ora, se so zitella un motivo ce sarà!!! 😂





Ps: E vi prego, avvisatemi quando la monogamia tornerà di moda, nel frattempo l'unica cosa che ha attirato il mio sguardo è questa torta al Testo guanciale e pecorino!!!



Moondo
https://moondo.info/io-non-mi-abituero-mai/

Commenti

Post popolari in questo blog

La casa di Magnum P.I. verrà demolita segnando la fine di un'era

Porta scorrevole esterno muro: una scelta di design

The Real Kattegat: sai dove si trova realmente questa terra?