6 suggerimenti per scrivere un post su LinkedIn

Il contenuto del tuo post su LinkedIn è importante. Ciò che scrivi deve essere utile per la tua rete. Ma è molto importante anche come lo scrivi. Ci sono aspetti su cui possiamo lavorare che: facilitano la lettura, migliorano l’engagement, rendono più gradevole il post, portano il lettore a leggere fino alla fine.





Quali sono gli elementi che migliorano un post?






  1. Titolo




  2. Formattazione




  3. Emoji




  4. Hashtag




  5. Call to action




  6. Tono di voce





Titolo





Con la prima riga fai capire subito qual è l'argomento. Un titolo ben studiato invoglia a leggere il tuo post. Dedicare del tempo al titolo può essere decisivo. Parti dalle conclusioni e sarà più semplice.





Formattazione del testo





Non ci sono strumenti di formattazione, devi lavorare sul testo. Dividilo in paragrafi (3 righe), lascia una riga vuota tra uno e l’altro. Con il titolo e il primo paragrafo usa almeno 5 righe, fai appare il link “vedi altro”. Lavorare sulla formattazione è un esercizio che nel tempo aiuta a migliorare la qualità della scrittura.





Emoji





Le emoji rendono un testo gradevole. Utilizzate con costanza ti rendono riconoscibile.
Individua un gruppo di emoji da utilizzare nei tuoi post. Utilizzale regolarmente ma non esagerare con il numero.





Hashtag





Non riempire di hashtag il tuo testo, il numero giusto è da 3 a 5. Soprattutto inserisci quelli giusti, non parole a caso trasformate in hashtag. Aggiungi quelli pertinenti con l’argomento del post e che abbiano dei follower, lo scopo è apparire nel feed di chi segue quegli hashtag.





Tone of voice





Il Tone of Voice non è cosa dici ma è come lo dici. Il giusto Tone of Voice trasmette identità, valori, e ti avvicina al pubblico. Possiamo essere tecnici, seri, ironici, leggeri, dipende dal target, da come vogliamo che ci percepisca e da come sei tu.





Call to action





Che si tratti di ottenere un commento al post o portare il lettore su una landing page, la tua CTA non deve essere generica ma porre domande coinvolgenti, spingerlo ad azioni concrete, spiegare cosa otterrà. Essere originali e uscire dagli schemi aiuta ad ottenere attenzione.





Esempi:
❌ “Dimmi cosa ne pensi” ✅ “Hai vissuto esperienze analoghe?”
❌ “Scarica il pdf” ✅ “Ecco 7 step per ottenere lead”
❌ “Contattami” ✅ “Qui trovi le risposte”





Tra questi suggerimenti qual è il più difficile da mettere in pratica per te?



Moondo
https://moondo.info/6-suggerimenti-per-scrivere-un-post-su-linkedin/?utm_source=Blogger

Commenti

Post popolari in questo blog

Letture estive: “Io sono il Potere”, ovvero il cinismo rarefatto

Riserva Naturale Lago di Posta Fibreno: un’oasi verde al confine tra Lazio, Molise e Abbruzzo!

Porta scorrevole esterno muro: una scelta di design