Le cinque scimmie insonni clonate dai cinesi

I
genetisti cinesi hanno clonato cinque scimmie che soffrono di insonnia e,
potenzialmente, sono destinate a sviluppare molte altre malattie. Lo hanno
fatto con la tecnica della pecora Dolly la stessa che, giusto un anno fa e
sempre all’Istituto di Neuroscienze dell’Accademia delle Scienze di Shanghai,
aveva permesso di far nascere Zhong Zhong e Hua Hua, le prime due scimmie
«fotocopia» al mondo. La nuova ricerca, pubblicata su National Science Review,
permetterà di studiare malattie difficili da riprodurre in laboratorio, come
l’insonnia, appunto, ma anche altre patologie neurodegenerative.





«Le
cinque scimmie che non riescono a dormire sono il frutto di due esperimenti.
Nel primo, embrioni di scimmia sono stati modificati geneticamente utilizzando
la tecnica che copia e incolla il Dna, la Crispr/Cas9. I ricercatori hanno
silenziato, cioè eliminato in questi embrioni, uno dei fattori che regolano il
ritmo biologico circadiano, chiamato BMAL1. Dagli embrioni così modificati sono
nate scimmie con disturbi di vario tipo: non solo insonnia, ma anche squilibri
ormonali, ansia, depressione e comportamenti simili alla schizofrenia. Nel
secondo esperimento, dalle scimmie con i disturbi del sonno sono state
prelevati i nuclei di cellule adulte e trasferiti poi in ovociti, privati del
loro nucleo originale. Da questo processo di clonazione sono nate le cinque
scimmie che hanno ereditato il disturbo del ritmo circadiano» [Bazzi, CdS].



Moondo
https://moondo.info/le-cinque-scimmie-insonni-clonate-dai-cinesi/

Commenti

Post popolari in questo blog

La casa di Magnum P.I. verrà demolita segnando la fine di un'era

Porta scorrevole esterno muro: una scelta di design

The Real Kattegat: sai dove si trova realmente questa terra?