Covid-19: 1 su 3 contrario al vaccino obbligatorio; il fumo "protegge"?

Succede Oggi





Sole su tutta l’Italia, velato da qualche nuvola al Nord • Giornata internazionale della biodiversità • Si inizia il processo per l’omicidio del bambino Gabriel Feroleto • Riunione dell’Assemblea nazionale del popolo a Pechino • A Milano si inaugura Piano City • Giovanna Melandri discute con Stefano Boeri di Covid e futuro dei musei • Felicita Impastato su Rai Uno • Il Vangelo di oggi: «Voi piangerete e gemerete, ma il mondo si rallegrerà».





Coronavirus: 1 su 3 contrario al vaccino obbligatorio; il fumo "protegge"?





Secondo il sondaggio Emg Acqua per Agorà (Raitre), se ci fosse il vaccino per il coronavirus il 21% degli italiani non lo farebbe, il 63% sì, il 16% preferisce non rispondere. Inoltre, se esistesse, per un italiano su tre il vaccino non dovrebbe essere obbligatorio.





Una voce sempre più insistente afferma che chi fuma è più protetto dal Covid. Ne scrivono l’Economist, lo dicono studiosi dell’ospedale parigino Pitié-Salpêtrière, dell’Institut Pasteur, della Sorbona, del Cold Spring Harbor Laboratory dello stato di New York. «Pare che, ma è più che un “pare che”, è una risultanza sperimentale, pare che solo il 5 per cento di fumatori, tra il 28 febbraio e il 9 aprile, culmine dell’epidemia, sia ricorso alle cure intense e invasive a seguito di contagio, in un paese in cui almeno il 25 per cento degli esseri umani imbraccia baguette e sigaretta con la stessa amabile disinvoltura. L’Economist riferisce che più facilmente possono curarsi in casa perché i sintomi non li sviluppano o se li sviluppano è in forma ridotta, compatibile con un confinamento senza ospedale. C’è qualcosa nel tabacco che cura e previene. Bah. Pare sia la nicotina, la grande accusata delle campagne medicalmente corrette. In Francia il ministero della Salute ha dovuto fermare la corsa alla nicotina sintetica nelle vendite online, cominciata non appena lo studio scientifico è stato reso pubblico. Certe proteine ricettive, che hanno il nome della candeggina, Ace2, si trovano già occupate in cellula dalla nicotina e questo non è gradito al Corona, che è smoking free, evidentemente. Il che sarebbe confermato anche dall’uso della nicotina per curare varie infiammazioni dell’intestino, peraltro. C’è anche un altro effetto indiretto che spiega la relativa incompatibilità tra fumatore incallito e virus aggressivo. Certe tempeste immunologiche iperattive tra le molecole, e dannosissime all’organismo, non si verificano in presenza di nicotina, o si verificano in misura infinitamente minore. Il professor Jason Sheltzer, quello di New York, conferma la riduzione teoricamente possibile del danno, sebbene metta in guardia da altre significative implicazioni, stavolta negative, del fumo a contatto con il virus» [Giuliano Ferrara, Foglio].





Clamoroso





Maurizio Costanzo ha in casa dodici televisori [Renato Franco, CdS].





In prima pagina





• Se esistesse già un vaccino contro il Covid-19, il 21% degli italiani non lo farebbe
• Ad aprile l’Inps ha autorizzato tante ore di cassa integrazione quante nell’intero 2009, il peggior anno della crisi economica
• L’emissione del Btp Italia anti-Covid si è chiusa con 22,3 miliardi di collocamento, un record. Ieri gli investitori istituzionali si sono assicurati 8,3 miliardi del titolo lanciato dal Tesoro
• Il premier Conte in Parlamento ha ripetuto che «non è tempo di party», ha annunciato che l’app Immuni «partirà a giorni» e ha lanciato un appello: «Fate le vacanza in Italia». Alla Camera si è sfiorata la rissa tra M5s e Lega per l’attacco al modello lombardo del grillino Ricciardi
• I ricoverati in Italia scendono sotto quota diecimila. Ieri ci sono stati ancora 642 nuovi contagi. Un caso positivo ogni 111 tamponi, nuovo minimo dall’inizio della pandemia. Secondo l’Inps mancano quasi ventimila morti nel conteggio della Protezione Civile. L’ospedale alla Fiera di Milano è costato 17,2 milioni di euro. Sei direttori di altrettante residenze per anziani della provincia di Genova sono indagati per epidemia colposa
• Sono stati superati i cinque milioni di contagi nel mondo. L’indice di contagio R0 in Germania è salito a 0,88. Il cancelliere Kurz fa sapere che l’Austria non aprirà i confini a chi «non ha la situazione sotto controllo», cioè l’Italia. La Spagna proroga lo stato d’emergenza fino al 7 giugno. Solo l’1% dei danesi ha contratto il virus. Il 7,8% degli abitanti di Stoccolma ha sviluppato gli anticorpi
• Negli Usa le domande di disoccupazione sono arrivate a 38,6 milioni in nove settimane. La Russia ha raggiunto i tremila morti, la Polonia i ventimila contagi. Il numero di decessi in Brasile è cresciuto del 120% in due settimane
• Secondo uno studio dell’istituto francese Ifremer, il coronavirus non sopravvive all’acqua di mare
• Cipro sarà il primo paese dell’eurozona a fare ricorso ai fondi del Mes
• Escalation militare in Libia: la Russia ha trasferito dalla Siria otto caccia per aiutare Haftar in quella che il generale ha annunciato come «la più grande campagna aerea nella storia libica». La Turchia minaccia: «Reagiremo a ogni attacco»
• L’uomo arrestato dalle forze irachene non è il nuovo Califfo ma un membro del comitato esecutivo dell’Isis. I media hanno fatto confusione per via dei nomi simili
• È stato arrestato per corruzione Antonino Candela, coordinatore per l’emergenza coronavirus in Sicilia
• La Soprintendenza dà il via libera all’abbattimento dello stadio di San Siro perché non rappresenta «un interesse culturale»
• È morto a 84 anni padre Adolfo Nicolas, il Papa nero dei Gesuiti.



Moondo
https://moondo.info/covid-19-1-su-3-contrario-al-vaccino-obbligatorio-il-fumo-protegge/?utm_source=Blogger

Commenti

Post popolari in questo blog

The Real Kattegat: sai dove si trova realmente questa terra?

La casa di Magnum P.I. verrà demolita segnando la fine di un'era

Porta scorrevole esterno muro: una scelta di design