Cream Tart, la torta dall'aspetto scenografico che sta facendo impazzire il web

Presente su tutti i social, quasi come oggetto di sfida tra chi è capace di realizzare la più scenografica, la Cream Tart è la torta del momento che sta facendo impazzire il Web! Vediamo insieme come si prepara e qualche idea per poterla realizzare!


Cream Tart, la torta dall'aspetto scenografico che sta facendo impazzire il web


Se non hai ancora sentito nominare il suo nome, di sicuro avrai visto postare centinaia di foto sui social: la Cream Tart è la torta del momento, e sta facendo letteralmente impazzire il web! A forma di cuore, di stella, di numero o di iniziale del nome, è una torta dall'aspetto scenografico, che arriva direttamente dagli Stati Uniti ed è già amata e realizzata anche in Italia.

E' possibile realizzare una Cream Tart utilizzando la pasta frolla, o la pasta biscotto, o ancora la pasta sfoglia. In ogni caso, il risultato sarò nello stesso modo, un'esplosione di colori: basta sbizzarrire la nostra fantasia durante il momento della decorazione. Potrai, infatti, decorare la tua Cream Tart utilizzando la frutta, le caramelle, i biscotti, i fiori... e chi più ne ha, più ne metta!

E' possibile personalizzare la torta a seconda dell'evento che la riguarda: potrai decidere di realizzarla a forma di cuore per festeggiare San Valentino o comunque da dedicare al proprio partner. Oppure ritagliando la sagoma di una lettera dell'alfabeto, magari l'iniziale del nome del festeggiato. O ancora a forma di numero o una qualsiasi forma geometrica.

[caption id="attachment_10378" align="aligncenter" width="940"]cream tart Cream Tart, la torta dall'aspetto scenografico che sta facendo impazzire il web (http://lultimafetta.it)[/caption]

Come preparare una Cream Tart


Ingredienti:

Per la decorazione: fiori edibili, macarons, frutta fresca e tutto ciò che la fantasia vi suggerisce.

Ingredienti per la crema al mascarpone:
  • 500 g di mascarpone,

  • 350 g di panna da montare,

  • 100 g di zucchero a velo.


Procedimento:

Scegliere la forma da dare alla propria Cream Tart e creare un disegno a mano su carta da forno o cartoncino. Ritagliarla ed utilizzarla come stampo per la vostra torta.

Dividere in due il panetto della pasta frolla e stenderla direttamente sulla carta da forno, che dovrà essere sottile per non avere difficoltà a tagliarla. Ritagliare la forma che avete precedentemente preparato e trasferire la pasta frolla su una leccarda da forno. Bucherellare la superficie con i rebbi di una forchetta e lasciarla riposare in frigo per 25 minuti o in freezer per 10 minuti. Ripetere questa operazione per entrambe le basi della torta.

Trascorso il tempo di riposo, cuocere in forno preriscaldato a 170° per circa 20 minuti entrambe le basi. Sfornare e lasciare raffreddare completamente sulla leccarda da forno, senza toccarla prima perché potrebbe rompersi.

Preparare ora la crema al mascarpone, inserendo in una ciotola il mascarpone, lo zucchero a velo e se piace, l'estratto di vaniglia. Mescolare per qualche secondo ed aggiungere la panna liquida. Montare il composto per circa 1 minuti.

Trasferire la crema al mascarpone nella sac-à-poche e decorare la prima base della torta. Aggiungere poi la seconda base, adagiandola sopra alla prima, pigiando leggermente. Coprire con la crema anche la seconda base e lasciare riposare in frigorifero per una notte intera.

Trascorso il tempo, entra in gioco la vostra fantasia: fragole, ananas, o altra frutta a piacere, da accostare a fiori colorati e macarons.

Allora cosa aspetti: mentre prepari la tua Cream Tart, scatta delle foto durante la preparazione e partecipa alla seconda edizione di Sharing Chef, il primo Social Talent del gusto. Sono aperte le iscrizioni! Per tutti i  dettagli, e per iscriversi, clicca qui.
Moondo
http://mangiare.moondo.info/cream-tart-la-torta-dallaspetto-scenografico-che-sta-facendo-impazzire-il-web/

Commenti

Post popolari in questo blog

La casa di Magnum P.I. verrà demolita segnando la fine di un'era

Viaggio in Sardegna, a Cagliari, tra eresie eretici e coscienze sporche

Viaggio on the road: Las Vegas, benvenuti nella città del peccato